TRAFFICO ILLEGALE DI CUCCIOLI,
CINQUE I LECCHESI COINVOLTI:
UN MEDICO E NEGOZIANTI

forestale cani traffico cuccioli 4LECCO – Coinvolti anche cinque lecchesi, tra cui un veterinario, nella maxi operazione “Oro dell’est” contro il traffico internazionale di cuccioli.

Cuccioli di razze pregiate importati illegalmente dall’Ungheria all’interno di contenitori di cartone o cassette da frutta, privi di luce ed aria, e messi in vendita in Italia attraverso vari canali a prezzi di mercato. È quanto emerso dalle indagini del Corpo forestale dello Stato che ha sgominato un’associazione a delinquere dedita al traffico internazionale di cuccioli di cane e che ha portato all’arresto di due persone per maltrattamento e traffico illecito di animali e al sequestro di trenta esemplari in pessime condizioni igienico – sanitarie.

L’indagine della forestale di Lodi ha avuto ramificazioni in tutta la Lombardia. Partita da alcuni controlli in una proprietà privata gli investigatori sono arrivati anche a Lecco. Indagati un veterinario, A.G.C. classe 1964, due negozianti, R. B. del 1968 e S.B. del 1967, e due loro dipendenti, C.F.C. donna del 1977 e D.M. classe 1972. Oltre provincia sono scattati i domiciliari per due lodigiani mentre altre cinque persone sono indagata tra Lodi, Brescia e la provincia di Milano.

LEGGI ANCHE

forestale cani traffico cuccioli

TRAFFICO ILLEGALE DI CUCCIOLI: 
MAXI INDAGINE DELLA FORESTALE, 
COINVOLTI ANCHE VETERINARI

 

 

Pubblicato in: Città, Economia, Hinterland, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati