TUBETTIFICIO/APERTO UN BANDO
PER RILEVARE BENI E ATTIVITÀ.
A DICEMBRE IL RESPONSO

tubettificioLECCO – Dopo l’enorme eco avuto in seguito alla “morte” del Tubettificio Europeo, sostenuto soprattutto dal necrologio extralarge apposto fuori dalla sua sede di corso Carlo Alberto, si è giunti alla macabra decisione: cosa farne del corpo? 

Il Tribunale di Lecco ha aperto il bando di acquisto del Tubettificio, chiuso a causa di fallimento. Si accettano quindi proposte di acquisto per il civico 29 di corso Carlo Alberto e rilevare l’attività di produzione e commercializzazione di contenitori in alluminio per i settori alimentare, cosmetico e farmaceutico e/o dei beni che lo compongono.

Il prezzo base della cessione in blocco dei beni è pari a 3 milioni e 500 mila euro, oltre agli oneri fiscali, con offerte minime di rilancio pari a 100’000 euro. Non sono previsti ribassi di prezzo in caso di mancata aggiudicazione dei beni in blocco. Sono ammissibili offerte frazionate per sottoblocchi.

Il termine per la presentazione delle offerte – in busta chiusa – presso la Cancelleria Fallimentare del Tribunale di Lecco è il 20 dicembre 2016 alle 12. L’apertura delle buste sarà il 21 dicembre alle 12, presso l’ufficio del Giudice Delegato del Tribunale di Lecco.

 

 

Pubblicato in: lavoro, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati