UN ANNO DI VIGNETTE:
IL 2015 TUTTO DA RIDERE

LECCO – Ogni domenica la matita satirica di C. condensa in una vignetta uno dei fatti più eclatanti della settimana. Uno sguardo ironico sulle vicende lecchesi e del circondario diventato ormai appuntamento fisso nelle nostre pagine del weekend. Ripercorriamo allora questo 2015 con una vignetta per ogni mese, andando a ritroso da dicembre a gennaio.

 

DICEMBRE
NON SI ACCETTANO INDIANI 
(… FINCHÉ AVREMO ALBERI)

LECCO – ”Questa azienda non assumerà personale di nazionalità indiana finché i nostri soldati non verranno liberati.
Così recita un cartello, accompagnato dalla foto dei fucilieri di marina Latorre e Girone, esposto all’ingresso di un’agenzia di collocamento lecchese.
La vicenda, raccontata in esclusiva da Lecconews.LC, ha attirato l’attenzione di migliaia di cittadini, tra cui la nostra disegnatrice satirica C.

vignetta marò9

 

 

NOVEMBRE
DI LUMINARIE FALLICHE, 
BUFALE E PROVOLONI

LECCO – E’ bastata una foto curiosa corredata da un commento fuorviante per rendere in poche ore virale la bufala delle luminarie falliche in città. Praticamente impossibile localizzare dalla sola immagine il luogo dello scatto, è stata sufficiente una ricerca di pochi minuti per scoprire che la fotografia proveniva dall’Europa delle est e lo stesso scherzo girava nel web da anni.
Un meccanismo di abbattimento collettivo del pensiero critico che nei social ha trovato nuova linfa, e che non poteva non attirare l’attenzione della matita satirica della nostra disegnatrice C.

vignetta luminarie8

 

OTTOBRE
BOTTE E ALCOOL, AGENTE FERITO.
TIFOSI ALL’ULTIMO STADIO

LECCO – Tifosi ubriachi e rissa tra fazioni della tifoseria bluceleste. Un poliziotto ferito. Succede a Lecco e il questore è obbligato a vietare la vendita di alcolici nei pressi del Rigamonti-Ceppi. Scatta anche il Daspo per quattro navigati supporter della squadra lariana che per due anni non potranno seguire le partite né avvicinarsi allo stadio.
Fatto di cronaca che non poteva passare inosservato alla matita satirica di C.

daspo e alcol10

SETTEMBRE
VALMADRERA TRAMA NELL’OMBRA
PER CACCIARE IL PARROCO

VALMADRERA – L’arrivo di Don Adelio ha creato non poco scompiglio tra la comunità dei fedeli della cittadina a causa di alcuni provvedimenti assai poco apprezzati, tanto che qualcuno ha lasciato che si spargesse la voce di una raccolta firme chiedere al vescovo di allontanare il parroco.
Nessuno però si è ancora assunto al responsabilità dell’iniziativa né alcuno ha dichiarato di aver apposto il proprio nome sulla lista. Sembrerebbe così che un polverone sia stato sollevato dal nulla. Screzi di sacrestia o liti di potere, la congiura è destinata ad essere scoperta. La matita satirica di C. ci spiega come:

vignetta prete1

 

AGOSTO
ROSSA GIOVANE E LECCHESE,
L’IDENTIKIT DEL PRESIDENTE RAI

LECCO – La scelta della giornalista di formazione leccheseMonica Maggioni alla presidenza della TV di Stato ha inorgoglito i lecchesi. La Maggioni, nata a Milano 51 anni fa, è originaria di Cernusco e ha frequentato le scuole nel nostro capoluogo. Una carriera nel mondo dell’informazione culminata con la direzione di RaiNews, e da pochi giorni è Presidente Rai voluta dal Partito democratico ed accettata da Forza Italia.
Monica Maggioni non è però l’unica donna lecchese che in questi anni ha raggiunto i vertici del Paese, e così la matita satirica di C. scherza su un’altra famosa “rossa” lecchese,Michela Vittoria Brambilla, nata anch’ella negli anni Sessanta e che oltre alla politica ha mostrato una fortissima passione per gli animali.

vignetta rai

LUGLIO
QUANDO IL 118 NON SA LA STRADA

LECCO – Ogni tanto capita ciò che non dovrebbe mai accadere: la centrale operativa di Varese, che deve mandare un’ambulanza su un’emergenza, non conosce le strade lecchesi. Fatto accaduto anche pochi giorni fa. La nostra disegnatrice C. ha raccontato a suo modo l’episodio.
Ecco la vignetta:

vignetta 118

GIUGNO
QUESTIONE DI ABILITA’

LECCO – Questa settimana si è ironizzato molto sulla nuova segnaletica orizzontale delle strade lecchesi. Al Bione sono comparsi due STPO al posto degli STOP, ed al centro commerciale Le Piazze un parcheggio riservato ai disabili è parso quantomeno discutibile.
Notizie giunte anche all’orecchio della matita satirica di C

vignetta segnaletica5

MAGGIO
A VALMADRERA CADE UN TABÙ 
E SI UNISCONO GLI ORATORI

VALMADRERA – Cambiamento epocale in quel di Valmadrera, dove recentemente l’oratorio maschile e l’oratorio femminile si sono uniti in uno solo. Davvero una bella novità per i valmadreresi, per i quali il “Maschile” e il “Femminile” sono sempre state due realtà distinte, caso raro se non unico nella provincia di Lecco.
Ecco come la matita della nostra vignettista satirica C. ha appreso la sconvolgente notizia.

vignetta oratori valmadrera

APRILE
PRIVACY ALLE URNE

LECCO – In via Marco d’Oggiono un enorme ponteggio cela la sede della locale sezione di Forza Italia.
In questo modo le bandiere di partito e i manifesti dei candidati sono resi invisibili al passaggio, e per avvicinarsi agli uffici della compagine berlusconiana la via obbligata costeggia i bagni chimici del cantiere.
Nella matita della nostra vignettista C. una rilettura della vicenda.

vignetta gabinettichimici7

 

MARZO
CHI GESTIRA’ LA PIZZERIA?

LECCO – Questa settimana sono emerse le critiche di Qui Lecco Libera sulla individuazione di un gestore per la cosiddetta Pizzeria della legalità, quella ex Wall Street che fu dei Trovato ed ora è stata restituita alla “società civile” – che accanto all’attività di ristorazione dovrebbe contribuire anche anche alla riflessione su mafia, racket e usura.
La nostra disegnatrice satirica C. ha visto così la vicenda:

VIGNETTA wallstreet

 

FEBBRAIO
QUELLE “GIUSTIFICHE” PARTICOLARI
ALLE SCUOLE DI CIVATE

CIVATE – Torniamo in questa bella domenica assolata su una notizia targata LeccoNews che ha fatto discutere – e molto: il nostro giornale ha raccontato infatti in anteprima la controversa storia della giustifica con dicitura: “assente per motivi religiosi”, ammessa e anzi consigliata in quel di Civate. Per due scuole pubbliche.
Ecco come ha visto la vicenda la disegnatrice satirica C.

VIGNETTA giustifica7

 

GENNAIO
GLI AUMENTI TRENORD 
NON SONO MAI IN RITARDO

LECCO – Il biglietto mensile di febbraio costerà per i pendolari lecchesi due euro in più. 20 euro l’aumento dell’abbonamento annuale. Sono gli aumenti che regione Lombardia ha previsto per le tratte ferroviarie di Trenord a seguito della riduzione dei trasferimenti centrali destinati al trasporto pubblico, e con il sempiterno scopo di migliorare il servizio per i viaggiatori.
La nostra vignettista C. però si pone dei dubbi, come all’incirca tutti i pendolari lombardi…

treni aumento5

 

> TUTTE LE VIGNETTE DI LECCONEWS

VIGNETTE COPERTINA

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in: Vignette, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .