UN DIAMANTE ROSA ESCLUSIVO
E LA SUA VENDITA MISTERIOSA.
I SALOTTI ROMANI IN PROCURA

Renato_AngiolilloLECCO – Sarà il tribunale di Lecco a decidere le sorti di quel diamante rosa di 34 carati che fa parte del tesoro milionario di Maria Angiolillo. Il figlio Marco Oreste Bianchi Milella potrebbe infatti finire a processo per evasione fiscale. L’ambiente è quello dei salotti romani ma all’epoca dei fatti l’uomo risiedeva in Brianza dunque sarà Lecco a occuparsi del caso che ha interessato diverse Procure del Paese.

Per raccontare la vicenda occorre tornare al 1973 quando Maria Girani divenne usufruttuaria della milionaria collezione di gioielli del marito, Renato Angiolillo, senatore e fondatore de Il Tempo, con l’obbligo di restituirla ai figli, unici eredi legittimi una volta passata a miglior vita. Quando morì, nel 2009, la collezione di gioielli sparì nel nulla. Un tesoro valutato duecento milioni, sparito dalla cassaforte, murata dietro un quadro. Nel frattempo è scoppiata la contesa tra i figli di prime nozze del senatore Angiolillo e Marco Oreste Bianchi Milella, figlio di Maria Girani, che sposò in secondo nozze l’esponente del Partito liberale.

the-prince-diamond_angiolilloVeniamo ai giorni nostri. L’inchiesta della Procura di Lecco è sulla vendita del diamante “Princie Diamond”, che un tempo apparteneva alla Maharani di Baroda, 34,65 carati, tra i più grandi esistenti al mondo, e alla presunta evasione fiscale. Secondo l’accusa il settantenne Marco Oreste Bianchi Milella avrebbe effettuato la vendita del diamante rosa trattando con un commerciante di preziosi svizzero, operazione conclusa il 29 settembre 2010 con pagamento tramite bonifico e valuta il 6 ottobre di quell’anno. Valore del diamante 13 milioni 856 mila euro.

La guardia di finanza che ha svolto le indagini contesta però un’evasione d’imposte di 5 milioni 959 mila euro. Le parti offese sono Renato Angiolillo Jr, nipote del senatore, e l’Agenzia delle Entrate di Merate. Il 13 ottobre potrebbe arrivare qualche altra verità su una querelle che negli ultimi anni ha diviso la famiglia Angiolillo.

 

 

Pubblicato in: Città, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .