UN GIGLIO PER GLI ANZIANI:
CAMPI ANTIMAFIA NEL CENTRO
CONFISCATO E RICONVERTITO

campi antimagia giglio 1LECCO – Tappa nei locali confiscati alla criminalità organizzata per i ragazzi che stanno partecipando ai Campi antimafia organizzati dall’Arci. Dopo aver visitato l’ex albergo del clan Coco-Trovato ad Airuno, diventato poi caserma della finanza e ora centro d’accoglienza, i giovani hanno trascorso una giornata allo Spazio Giglio di Pescarenico per incontrare gli over 60 di Lecco. Anche questi locali sono stati confiscati al clan ‘ndranghetista negli anni Novanta, da poco riaperti dal Comune e intitolati ad Emanuela Loi, agente della scorta del giudice Borsellino, sono oggi un centro di ritrovo per gli anziani.

campi antimagia giglio 3“Oggi abbiamo trascorso una giornata un po’ speciale – raccontano i ragazzi dei Campi antimafia sui social – e a rendere ancora più speciale questa giornata è stato il confronto avuto con loro sul tema “migrazione”: ci hanno raccontato storie ed opinioni. Sono riusciti a renderci partecipi delle loro sensazioni ed emozioni in poco tempo: erano felici di raccontare, ma con un po’ di nostalgia. Chi non raccontava avventure in tema di migrazione, è riuscito ad esprimere la propria opinione facendoci capire che tutti viviamo situazioni in cui ci possiamo sentire uguali ai migranti. In particolare, ci ha colpito quando Gianni ci ha detto che il mondo è di tutti, che nessuno può decidere per gli altri e, quindi, non è giusto impedire l’accesso ai paesi e limitare partenze e arrivi. Dopo pranzo abbiamo incontrato Gianatonio Girelli, presidente della commissione regionale antimafie e Riccardo Mariani, assessore alle politiche sociale del comune di Lecco per discutere di quanto possono fare le Istituzioni per combattere le mafie”.

campi antimagia giglio 4

 

 

Pubblicato in: Cultura, Giovani, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .