VACCINO ANTINFLUENZALE:
IL VADEMECUM DELL’ATS
E IL CALENDARIO DELLE SEDUTE

influenza-donnaLECCO – L’influenza costituisce un rilevante problema di sanità pubblica a causa della sua contagiosità e per le possibili complicanze che possono seguire alla malattia, specie in persone già affette da patologie croniche. La vaccinazione, dunque, rappresenta un mezzo efficace e sicuro per prevenire la malattia e le sue complicanze. ATS della Brianza promuove la campagna di vaccinazione antinfluenzale: verranno utilizzate tipologie di vaccino che hanno superato favorevolmente tutti i controlli di sicurezza ed efficacia previsti.

COME AVVIENE IL CONTAGIO?

La trasmissione interumana del virus dell’influenza si può verificare per via aerea, attraverso le gocce di saliva di chi tossisce o starnutisce, ma anche per via indiretta, attraverso il contatto con mani contaminate dalle secrezioni respiratorie.

DOVE È POSSIBILE VACCINARSI?

La vaccinazione potrà essere effettuata presso gli Ambulatori della propria zona, oppure presso gli Ambulatori dei Medici di Medicina Generale, secondo i seguenti tempi:

  • Nella settimana dal 23 al 27 ottobre i Medici di Medicina Generale avvieranno la procedura per garantire la vaccinazione ai propri assistiti che al più tardi potrebbe iniziare la settimana successiva;
  • dal 6 Novembre al 2 Dicembre la vaccinazione sarà offerta dai Centri vaccinali delle ASST di Lecco, Monza, Vimercate.

A QUALI GRUPPI DI POPOLAZIONE IL VACCINO SARÀ SOMMINISTRATO GRATUITAMENTE

Obiettivo primario della vaccinazione antinfluenzale è la protezione dei soggetti che, in caso di infezione, potrebbero riportare più gravi complicanze e quindi è raccomandata e gratuita per i soggetti appartenenti alle seguenti categorie:

 Soggetti di età pari o superiore a 65 anni (nati nell’anno 1952 e precedenti)
 Soggetti di ogni età, a partire dai 6 mesi di vita, affetti da patologie che aumentano il rischio di complicanze da influenza
 Bambini e adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico, a rischio di Sindrome di Reye in caso di infezione influenzale
 Donne che all’inizio della stagione epidemica si trovino nel secondo e terzo trimestre di gravidanza
 Familiari e contatti di soggetti ad alto rischio
 Forze di Polizia e Vigili del Fuoco
 Personale che, per motivi di lavoro, è a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani

ALCUNI SUGGERIMENTI PER RIDURRE LA TRASMISSIONE DEL VIRUS DELL’INFLUENZA

Si raccomanda fortemente:
– il lavaggio frequente e accurato delle mani (in assenza di acqua, si raccomanda l’uso di gel alcolici)
– la buona igiene respiratoria (coprire bocca e naso quando si tossisce o starnutisce)
– evitare contatti ravvicinati in caso di malattie respiratorie febbrili in fase iniziale (isolamento volontario).

La vaccinazione delle persone che vivono a stretto contatto con soggetti ad alto rischio e la vaccinazione di personale di assistenza sono fondamentali, in quanto serve a creare una sorta di “cintura protettiva” intorno a soggetti che, per vari motivi, non possono essere vaccinati o che rispondono in maniera non ottimale alla vaccinazione.

MODALITÀ ORGANIZZATIVE PER LA SOMMINISTRAZIONE DELLA VACCINAZIONE GRATUITA:

I Medici di Medicina Generale garantiranno la vaccinazione antinfluenzale ai soggetti appartenenti alle categorie sopraelencate, presso il proprio studio e/o presso ambulatori comunali.

Ambulatori vaccinali Area di Lecco
Il Servizio Prevenzione Malattie Infettive effettuerà sedute ambulatoriali di vaccinazione, secondo il calendario allegato. La vaccinazione è somministrata ad accesso libero in qualsiasi seduta, indipendentemente dalla propria residenza. Nell’accesso all’ambulatorio sarà data precedenza ai minori di 14 anni, alle donne in gravidanza e alle persone con disabilità. E’ necessario presentarsi in ambulatorio muniti di tessera sanitaria. Alle persone che effettuano la vaccinazione per patologia è richiesta la prescrizione del curante su ricettario del S.S.N. o altra documentazione attestante la condizione di rischio.

antinfluenzale2017-1

 

 

 

 

Pubblicato in: Sanità, Città, Hinterland, Valsassina, Lago, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .