VALMADRERA: LA STARLIGHT
SI PREPARA PER FARE MEGLIO
DELLO SCORSO CAMPIONATO

VALMADRERA – Sono arrivate alla spicciolata, ieri sera, le ragazze della Starlight al Pala Leopardi di Valmadrera, sede del ritrovo in vista della ripresa dell’attività: da preparare c’è il campionato di serie B di basket edizione 22/23.

Chiusi non senza dispiacere lettini e ombrelloni, ora si torna a lavorare agli ordini di coach Stefano Zucchi e dei suoi fidi collaboratori. Tuttavia, lo si sa, il primo giorno di scuola lo si trascorre senza particolari affanni, una sorta di ripatriata in vista dei futuri obiettivi. Si parte con quindici giorni sotto le “grinfie” del preparatore atletico Andrea Monti (risveglio muscolare, pesi corsa ecc..), sono previsti 3/4 allenamenti a settimana, un’ora e mezza di esercizi e 30’ minuti di tecnica con l’attrezzo di lavoro: la palla a spicchi.

Poi ecco i primi test come sottolinea lo stesso allenatore.
Il 10 settembre parteciperemo a un quadrangolare a Busto Arsizio con la Pro Patria, l’Usmate e Bfm Milano. La settimana dopo giocheremo in casa il derby con Costa (alle 17), l’esordio in campionato l’avremo il 24/9 ancora al Pala Leopardi contro il Bresso”.

Zucchi, l’obiettivo stagionale?
Fare meglio dell’anno scorso quando arrivammo noni, diciamo allora ottavi”.

Tuttavia il vostro roster può contare su dei singoli di grande valore: Allevi, capitan Orsanigo, Marconetti, ai cui si aggiungono le new entry Fumagalli e Buscema.
Infatti sono contento dell’intero gruppo che ho a disposizione, l’anno scorso eravamo partiti con grandi speranze e l’inizio fu devastante; perdemmo cinque o sei gare di fila. Meglio dunque stare in campana vivendo giornata dopo giornata, credetemi arrivare ai playoff sarebbe come vincere il campionato”.

I tuoi favoriti dunque…
In primis Giussano, un gradino sotto Albino, Canegrate e Varese”.

Descrivi il Bresso, avversario con cui aprirete le danze al gran ballo del campionato sabato 24 settembre.
Siamo di fronte a una squadra totalmente nuova, probabilmente quest’anno nel pacchetto giovani inserirà qualche senior. Loro collaborano con il Geas Sesto San Giovanni di serie A1, magari inseriranno qualche ragazza ai margini nella massima categoria ma in grado di sostenere la B, quindi cautela”.

Per passare dalle sapienti mani del coach a quelle della 23enne ala e capitano della Starlight Vecchia Dogana Valmadrera Martina Orsanigo trascorre un nano secondo. Liberata la sedia nello stanzino interviste, cambia solo interlocutore.
Siamo una squadra giovane, abbiamo un’età media intorno ai 22/23 anni, però le qualità per disputare un buon campionato, direi che non ci mancano”.

Sei a Valmadrera da quando facevi la seconda media, questa è la tua nona stagione in prima squadra, una bandiera insomma, il tutto comporta una grande responsabilità?
Vorrei fare una precisazione; i primi due anni furono da Under quindi da protagonista si tratta del settimo anno. Responsabilità? Forse un po’ ma ho la fortuna di avere delle compagne, seppur giovani, che hanno maturato esperienze importanti, siamo in pratica il gruppo della scorsa stagione, un gruppo di amiche pure al di fuori del basket”.

Orsanigo, potreste essere la sorpresa del campionato?
Sì, a patto di restare con i piedi a terra. Se molliamo anche solo un istante torneremo nell’anonimato”.

Coach Zucchi ha indicato nel Giussano l’indiziato numero uno al salto in A2.
Concordo pienamente, poi le varie Albino ecc”.

E Costa?
Dipende se schiereranno al via anche degli elementi della squadra di A2, in quel caso possono aggiungersi alla schiera della favorite”.

In cosa deve migliorare Martina Orsanigo?
Devo imparare a essere più utile in campo, alle compagne, saper leggere e interpretare meglio alcune soluzioni di gioco, ma lavorando duro so che posso porci rimedio”.

Un appello ai tifosi..
Lo dico sinceramente, loro sono il nostro sesto uomo in campo ora si sono organizzati abbiamo delle vere e proprie brigate, li aspettiamo in casa e se possibile in trasferta”.

Intanto il 3 settembre (alle 18.45) la presentazione ufficiale della squadra al Parè.
Sì, diciamo che l’ultimo “sgarro” poi dovremo metter giù la testa belle concentrate al campionato, mancano tre settimane al via e dobbiamo farci trovare pronte”.

Alessandro Montanelli

 

Pubblicato in: Hinterland, News, Sport, Valmadrera Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati