VALMADRERA, PICCHIAVA
IL FIGLIASTRO: 3 ANNI E 2 MESI

LECCO – E’ stata condannata con rito abbreviato a tre anni e due mesi di carcere la 24enne di origine albanese Elona C. accusata di maltrattamenti, aggravati da futili motivi, nei confronti del proprio figliastro di sette anni. Anche il marito – padre della piccola vittima – è stato condannato: un anno e 9 mesi per omesso controllo.

La pena è stata comminata oggi dal giudice Paolo Salvatore; l’accusa (PM Rosa Valotta) aveva chiesto 4 anni di carcere per  la donna. Il bambino era nato da una relazione precedente del marito, Garment C., con una donna deceduta prematuramente.

Inenarrabili le violenze subite dal piccolo, che era terminato all’ospedale Manzoni dopo un banale incidente in bicicletta; i medici avevano scoperto lesioni ed ematomi sospetti ed era così scattata la denuncia alla Questura. In un drammatico incidente probatorio il bimbo, sentito in ambiente protetto, aveva confermato i maltrattamenti subiti.

 

Pubblicato in: Hinterland, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .