VALMADRERA, PRESENTATO
IL LIBRO SULLA “LEGGENDA
DELLA GRIGNA”

VALMADRERA – Nella mattinata di sabato è stato presentato nella sala consiliare della biblioteca “La leggenda della Grigna“, un libro basato appunto sul mito relativo alla suddetta montagna. Sono stati molti i bambini e i genitori che hanno partecipato all’evento, anche se in realtà non si è trattata di una vera e propria presentazione.

leggendagrigna_3

Dopo aver fatto sentire la canzone “La leggenda della Grigna”, su cui si basa il romanzo, la parola è passata al team che ha curato il libro. La docente universitaria che ha curato la parte geologica ha cercato in qualche modo di spiegare ai bambini qualche nozione della materia. Il disegnatore invece ha illustrato ai presenti le nozioni base del disegno.

Tuttavia non si è parlato granchè della trama, nè da dove è arrivata l’ispirazione, e neppure come sia strutturato il parallelo tra racconto e leggenda.

leggendagrigna_1

Il libro comunque fa parte della collana “Sulle orme dell’abate”, riferendosi ad Antonio Stoppani, il noto geologo e paleontologo che dedicò alle sue amate montagne alcune voluminose monografie. Inoltre i protagonisti della storia, oltre alla Grigna, sono appunto dueragazzi, creati basandosi sui nipoti di Stoppani.

Riportiamo il testo della canzone, cioè la storia della leggenda, a cui si sipira il libro:

Alla guerriera bella e senza amore
un cavaliere andò ad offrire il cuore;
cantava: “Avere te voglio o morire!”.
Lei dalla torre lo vedea salire.
Disse alla sentinella
che stava sopra il ponte:
“tira una freccia in fronte
a quello che vien su”.
Il cavaliere cadde fulminato.
Ma Dio punì l’orribile peccato
e la guerriera diventò la Grigna,
una montagna ripida e ferrigna.
Anche la sentinella,
che stava sopra il ponte,
fu trasformata in monte
e la Grignetta fu.
Noi pur t’amiamo d’un amor fedele,
montagna che sei bella e sei crudele.
E salendo ascoltiamo la campana,
d’una chiesetta che a pregare chiama.
Noi ti vogliamo bella
che diventasti un monte;
facciamo la croce in fronte:
non ci farai morir.

 

Pubblicato in: Cultura, Eventi, Giovani, Hinterland, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .