VALMADRERA/LIVING LAND CHIUDE
E LASCIA RINGHIERE E GUARD RAIL
RITINTEGGIATE DAI GIOVANI

living land vamadrera 1VALMADRERA – È appena terminato Living Land a Valmadrera, l’esperienza di cittadinanza attiva che una decina di ragazzi e ragazze ha deciso di intraprendere dedicandosi alla cura del bene comune della città. Promosso dall’assessorato ai Servizi Sociali, in collaborazione con quello ai Lavori Pubblici, il progetto ha coinvolto alcuni giovani valmadreresi, di età dai 15 ai 19 anni, coordinati da un educatore della Cooperativa Sineresi e accompagnati nei lavori da due volontari che da anni seguono il progetto.

I lavori si sono concentrati principalmente sulla tinteggiatura di diversi manufatti metallici sparsi per la città: le ringhiere del parchetto del Fatebenefratelli, le catene di perimetrazione del monumento dei caduti, i guard rail e le ringhiere stradali presso la scuola elementare e i due ingressi, il ponte sul torrente Inferno e il parcheggio di via Roma nei pressi del Rio Torto.

living land valma 2“Ringraziamo i ragazzi per il lavoro fatto – affermano all’unisono gli assessori Patrizia Vassena Giampietro Tentori – e per aver dimostrato agli altri giovani cosa significa il senso di appartenenza a una comunità. Vogliamo poi ringraziare gli educatori e i nostri due volontari Aldo Craveli e Damiano Mercuri che con pazienza e passione hanno seguito i ragazzi in questo loro primo approccio al lavoro, insegnandogli l’arte.”

I ragazzi sono stati invitati nel palazzo comunale per un ringraziamento ufficiale da parte dell’amministrazione. Ai volontari di Living Land il sindaco, insieme ai due assessori Vassena e Tentori, ha consegnato un attestato di partecipazione e il libro che racconta la storia di Valmadrera, la città che loro stessi hanno contribuito a rendere più bella e ordinata.

living land valmaLa chiusura ufficiale del progetto sarà domani, giovedì 20 luglio, a Lecco, con la festa che riunisce tutti i ragazzi, i volontari e gli amministratori lecchesi che hanno dato vita a Living Land 2017, progetto che anche quest’anno a livello provinciale è stato in grado di dare nuove risposte ai bisogni della comunità attraverso la sperimentazione di un welfare condiviso. Giovedì sera saranno presenti anche i tre ragazzi valmadreresi che hanno scelto di vivere la loro esperienza estiva di cittadinanza attiva presso la Cascina Guanella, che per il terzo anno si è resa disponibile a ospitare giovani con la voglia di confrontarsi con il mondo agricolo.

 

 

 

 

Pubblicato in: Giovani, lavoro, Valmadrera, Hinterland, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .