A VARENNA LA MOSTRA “NAVIGARE IL LAGO – VITA DI LAGO PRIMA
E DOPO L’UNITA’ D’ITALIA”

VARENNA – Inaugurata la mostra “Navigare il Lario – Vita di Lago prima e dopo l’Unità d’Italia”. Domenica 12 alle 18 sul lungolago di Varenna nello spazio Lallihome è stato dato il via all’evento promosso dalla associazione LetteLariaMente, con il contributo del Comune di Varenna, della Fondazione della Provincia di Lecco, dei Comuni di Dervio, Abbadia Lariana e Bellano.

Dopo l’introduzione di Liù Lamperti, presidente dell’associazione, è intervenuta Maria Stella Mellera, consigliere comunale delegata in rappresentanza dell’assessore alla cultura Paolo Ferrara, che ha sottolineato il sostegno da parte dell’amministrazione alle iniziative che elevano il senso culturale del paese e valorizzano il territorio, esaltando le bellezze dei luoghi lacustri.

In aggiunta all’aspetto estetico e storico del territorio lariano è stato preso in considerazione anche quello “socialmente utile” del lago grazie all’intervento di Laura Morandotti, insegnante di vela, che, con la collaborazione del Circolo Velico di Dervio, si impegna quotidianamente nel dare possibilità d’incontro tra la vela e la disabilità fisica e psichica.

Il Concetto di lago “socialmente utile” è stato esaltato anche da Pierfranco Mastalli, ideatore della mostra. “ L’obiettivo di Navigare il Lario – spiega Mastalli – non è soltanto quella di riportare il pubblico indietro nel tempo e rivivere, per gli abitanti del luogo, vecchi ricordi o, per il turista, conoscere semplicemente la cultura su cui si ergono questi luoghi, ma soprattutto deve essere inteso come uno spunto per ricordare che ancora oggi si può dare attuazione alla nostra Costituzione che, al terzo comma dell’art.9, sancisce che la Repubblica Italiana “tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione” e che quindi è necessario adattare le esigenze moderne e tecnologiche alla struttura dei luoghi, senza deturparne o forzarne la natura”. A concludere poi è stato Alessandro Castelli, detentore del record in barca a vela sul percorso Gera Lario – Como e vincitore del trofeo perpetuo “Rino Castelli”, disegnato da Giancarlo Vitali e realizzato in rame da Danilo Vitali, che resterà esposto per tutta la durata della manifestazione.

La mostra resterà aperta fino al 18 agosto e potrà essere visitata dalle 11 alle 22.

 

 

 

 

 

 

Lieto momento conclusivo è stato poi quello dell’intervento di Alessandro Castelli, detentore del record in barca a vela sul percorso Gera Lario – Como e vincitore del trofeo perpetuo “Rino Castelli”, disegnato da Giancarlo Vitali e realizzato in rame da Danilo Vitali, che resterà esposto per tutta la durata della mostra.

A seguire è stato poi offerto un aperitivo con un fresco buffet gustato nella suggestiva atmosfera dei tramonti lariani.

Si ricorda che la mostra resterà aperta fino a domenica 18 agosto dalle 11 alle 22.

Pubblicato in: Cultura, Lago, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .