VERCURAGO: QUELLA SVENTURATA
PISTA CICLABILE MAI PRONTA.
ORA SPARISCONO PIANTE E FIORI

VERCURAGO – Caro Direttore, dopo aver percorso in lungo e in largo i sentieri del parco marino di Monterosso e la ciclabile nel parco montano della Grigna Settentrionale, lungo le sponde dell’amato Pioverna, ho rimesso le scarpe di tutti i giorni per scarpinare tranquillamente sulla ciclopedonale di Vercurago, a due passi da Lecco e lungo le frequentatissime sponde del lago di Garlate.

ciclabile vercurago (1)

È stata una piacevole sorpresa l’aver constatato che finalmente il comune di Vercurago ha trovato il tempo per ultimare quel breve tratto di ciclopedonale che scorre sul lungolago di quel paese. Dall’anno passato, infatti, si attendeva la chiusura di quell’eterno cantiere, con la posa dell’ ultimo strato di copertura. 

ciclabile vercurago (2)

Era già stata più volte annunciata la stesura di uno strato di materiale simile quello della confinante pista lecchese ma purtroppo, anche l’ultimo atto di questa telenovela tutta locale, ha fatto registrare un cambio di programma e ne risulta una roba malfatta e davvero inguardabile

È infatti opinione comune, fra i frequentatori del circuito tra Lecco, Garlate e Pescate, che il tratto vercuraghese sia quello venuto peggio: la posa di una copertura che sembra già scolorita dopo poche settimane non regge certamente il confronto con quel bel rosso amaranto che si può, invece, apprezzare nel resto del periplo del lago di Garlate. In più, il colore bianchiccio del nuovo manto, oltre ad avere un aspetto triste e malsano è già tutto rovinato e segnato dalle incolpevoli strisciate dei copertoni delle bici in transito.

Peccato!! Dopo due anni di attesa, onestamente, si poteva fare di più. Fortunatamente li salva la bellezza del paesaggio che invita a guardarsi in giro, tenendo alto lo sguardo.  

ciclabile vercurago (6)

Dall’altra parte del lago ormai da tempo c’è però un altro tipo di problema e qualcuno ha perso la pazienza: davanti alle abitazioni che si specchiano nelle azzurre acque e costeggiano la ciclabile, continuano a sparire piante di fiori che sembrano attirare l’attenzione di chi passa e, dopo averli strappati, se li porta a a casa.

Una mano gentile, verosimilmente femminile,  per tentare di invertire la tendenza ha posato un cartello, con un messaggio garbato e vagamente  ironico. Basterà a salvaguardare, almeno in futuro, il loro patrimonio florovivaistico?

ciclabile vercurago (5)

 Lettera firmata

 

 

Pubblicato in: Lettere a LeccoNews, Vercurago, Hinterland, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati