VERSO GIANA ERMINIO-LECCO,
ZIRONELLI: “DERBY IMPORTANTE
MA SIAMO NATI PER ATTACCARE”

LECCO – È un Mauro Zironelli convinto dei suoi mezzi quello che si è presentato in conferenza stampa alla viglia di Giana Erminio – Lecco, terzo turno di campionato che si giocherà domani sera alle 20:30. Un primo focus è sull’avversario, che non deve assolutamente essere sottovalutato: “Della Giana temiamo giocatori importanti, come Penna, Corti, Cazzola e Pinto, che hanno giocato anche in categorie superiori e hanno le qualità per metterci in difficoltà. Dobbiamo essere bravi a limitarli. È un derby lombardo, quindi sarà una partita importante”.

Quasi al completo la rosa dei lecchesi, in cui saranno indisponibili solamente Galli, Sparandeo e Purro. “Nell’ultimo match abbiamo provato soluzioni diverse in attacco ed è andata bene, quindi non vedo perchè dovrei pensare ad altre cose. Ora stiamo cercando di avere i giocatori al massimo per quando ci saranno le settimane più corte, che prevedono partite ogni tre giorni. I nuovi arrivi stanno progredendo e si stanno adattando ai carichi di lavoro. Domenica scorsa è stata una buona occasione per dare minuti a Ganz e Morosini: devono stare sereni e non pensare di risolvere le partite da soli, perchè prima devono essere a posto fisicamente e poi potranno andare in campo a dare il massimo come tutti gli altri giocatori. Dare a loro zavorre sulle spalle sarebbe controproducente: i giocatori sono tutti uguali e ognuno deve fare il suo compito”.

Una soluzione che il mister bluceleste terrà in considerazione è sicuramente quella di Tordini, protagonista assoluto con una doppietta nel 4-1 rifilato al Legagno Salus. “Tordini si è allenato come sempre. È normale che la scorsa sia stata una grane partita per lui, perchè di esordi con una doppietta di un ragazzo del 2002 non se ne ricordano molti. Non gli abbiamo detto niente per non caricarlo di responsabilità. Davanti siamo in tanti, lui deve cogliere le occasioni che gli capitano; si è fatto trovare pronto ed è un ragazzo che si mette sempre a disposizione”.

Il mister ha poi voluto approfondire il reparto offensivo, in difficoltà nei primi due match, straripante nell’ultima sfida: “Quando trovi squadre con difese a 5 (Pro Vercelli e Albinoleffe) è difficile trovare spazi, dobbiamo lavorarci. Facile andare in sala stampa e dire che gli avversari hanno messo il pullman davanti alla porta, ma devo essere io bravo ad allenare i giocatori per trovare gli spazi che in teoria non ci sono, ma che con i movimenti giusti possiamo creare. Non siamo una squadra attendista, quindi non abbiamo nelle corde il fatto di poter gestire e ripartire. Siamo nati per essere propositivi e dobbiamo proseguire sulla linea dell’ultima partita. Domani dobbiamo essere intensi e bravi a capire subito le condizioni del campo e adattarci per quella che sarà una partita combattuta”.

“Qui a Lecco c’è una grande euforia, me ne accorgo ed è molto bello viverla in questo modo. Quando si vince, le settimane sono diverse, sarebbe bello abituarsi a questa cosa. C’è grande entusiasmo ma dobbiamo tenere sempre conto che abbiamo undici giocatori sotto ai 20 anni, quindi meno responsabilità hanno sulle spalle meglio è. Viviamo alla giornata e pensiamo partita per partita” conclude Mauro Zironelli.

G.G.

 

 

Pubblicato in: Calcio, Città, Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .