DAI RIONI/VIA TIMAVO, SCATTA
LA RACCOLTA DI FIRME PER LA SEGNALETICA DEI PARCHEGGI

VIA TIMAVOLECCO – Dopo varie lamentele, segnalazioni antiche di anni e proteste, gli abitanti di via Timavo passano alle vie di fatto e promuovono una raccolta firme per chiedere la regolamentazione della segnaletica orizzontale dei parcheggi.

Un’ipotesi lanciata dai residenti e firmatari propone di disegnare sul lato sinistro a salire i posti auto. Quelli e non più di quelli. Magari chiedendo che il rispetto venga garantito da passaggi più frequenti della polizia municipale.

Via Timavo nel rione alto di Bonacina soffre da anni del problema scarsità di parcheggi, che si è sentito in maniera ancora più sensibile con la realizzazione degli appartamenti Aler qualche anno fa.

Le case Aler in realtà hanno dei parcheggi interni riservati, ma, dicono i residenti della zona, molti non li utilizzano andando a intasare la già intasata coedizione.

Nelle ore notturne l’area è assolutamente impraticabile da parte di eventuali mezzi di soccorso. E anzi quando si è presentata la necessità di fare arrivare un’ambulanza a soccorso di una anziana caduta in casa, vani sono stati i tentativi di passare, tanto che i soccorritori si sono mossi a piedi con la lettiga. Ecco, i residenti di via Timavo non vogliono più che questo accada.

Soprattutto desiderano che la via resti a disposizione dei condomini che insistono sulla via, lamentando che anche da via Piloni e addirittura da via Movedo arrivano a parcheggiare lì.

A completare un quadro posteggi già ampiamente compromesso, anche la vicina scuola elementare Filzi, che da sempre nei momenti di entrata e uscita scolastica, presenta un caos infernale di auto in continua “lotta” con i bus cittadini.

Bianca Bardi

Pubblicato in: Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati