VIGILI DEL FUOCO. UNA EMERGENZA DIETRO ALL’ALTRA. QUANTI INTERVENTI IN PROVINCIA

LECCO – Giornata piena per i vigili del fuoco di Lecco con una varietà d’interventi, dai sassi caduti appena fuori Bellano sulla provinciale che sale in Valsassina (controllati dai volontari di Bellano), al soccorso di una anziana chiusa in casa a Lecco, allo spegnimento di un principio d’incendio in via Montesanto nel capoluogo. Una tettoia era stata aggredita dalle fiamme.

A Vercurago, dieci minuti prima dell’una c’erano da soffocare fiamme diffusesi tra le sterpaglie.

Gli episodi più gravi sicuramente a Primaluna e a Missaglia. Nel primo caso il fuoco ha preso avvio tra le immondizie di un edificio abbandonato, ex filanda, in località Vimogno. L’incendio è divampato nei piani più alti pur diffondendosi a tutta la struttura. Per fortuna le case vicine non sono state interessate dall’emergenza.

Neanche il tempo di sorridere per il più tranquillo recupero di un gatto intrappolato dalla propria stessa ascesa su un albero a Garlate che a cavallo del cambio di turno alle otto di sera è parito l’allarme per un incendio boschivo in quel di Missaglia, dove si sono portati sia gli uomini del mattino che quelli montati per la notte. Sono state necessarie due ore per avere ragione delle fiamme.

Pubblicato in: Città, Hinterland, Valsassina, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati