VOLLEY, CALENDARIO IN SALITA
PER LA PICCO LECCO IN A2.
OBIETTIVO RESTA LA SALVEZZA

LECCO – La Picco Lecco, ancora alla disperata ricerca del main sponsor, inizia lentamente a compiere i primi passi verso una stagione per certi versi storica se consideriamo che la seconda serie nazionale del volley manca da Lecco da ben 32 anni.

Il campionato di Serie A2 femminile inizia il 23 ottobre, intanto da ieri si fa sul serio in casa biancorossa con una doppia seduta al Beach Club Lario di Valmadrera dove le ragazze si sono divertite sulla sabbia. Questa mattina tutte in vasca nella piscina del Bione, “versione caimano” come sottolinea l’allenatore Gianfranco Milano: “La stagione deve partire – sottolinea il tecnico pugliese -, dovremo lavorare intensamente, la serie A bisogna prepararla nei minimi dettagli, a certi livelli la competizione diventa selettiva. Bisogna ridurre al massimo i margini d’errore”.

Coach, dopo i gironi ieri sono usciti anche i calendari, un esordio poco morbido visto che ve la giocherete in trasferta nel derby con l’Albese
Diciamo che eravamo quasi certi di doverci scontrare sin dal primo turno, semplicemente perché la federazione ha ben pensato di non far macinare troppi chilometri alla squadra viaggiante nel match di ritorno in programma il giorno di Santo Stefano, quando saranno loro a venire a Lecco. Bene così”.

Derby a parte, il vostro inizio è da scalatori…
Sì, partiamo affrontando Albese che l’anno scorso fu quarta e andò ai play off scudetto in A1 quindi in casa riceveremo il Mondovì, un sestetto costruito per una stagione importante. Alla quarta ospiteremo Brescia, altra top, poi giocheremo a Milano con il Club Italia un match credo alla nostra portata e alla sesta riceveremo la Futura Busto, compagine costruita per il gran balzo nella serie superiore. Insomma, c’è da divertirsi”.

Forse c’è il vantaggio di affrontare le top non al massimo della condizione.
Certo, sulla carta è una cosa da non trascurare. Non sarà facile ma potremmo riuscire a mettere in difficoltà le big ancora in fase di rodaggio”.

E poi esiste la trasferta di Olbia: un team di medio livello anche se i viaggi in Sardegna nascondono sempre delle incognite.
Giusta considerazione, abbiamo l’esperienza delle scorse stagioni in B a Palau. Cercheremo di far buon viso a cattiva sorte”.

Coach, mercato definitivamente chiuso. Resta la salvezza l’unico obiettivo?
Toccato, l’importante è restare in A2 non importa se in anticipo o all’ultima gara. Cercheremo di metter in casella punti sin dalle prime uscite, ma come avete notato non sarà semplice considerato le avversarie”.

Nessun colpaccio in arrivo dal mercato?
Confermo, nessuno in entrata”.

Milano, anche per un coach vincente e navigato come te non sarà facile amalgamare una squadra che ha cambiato pelle, anche se è rimasta gente importante.
Non è la prima volta che dobbiamo modellare un roster seminuovo tuttavia aver confermato atlete come Lancini, Zingaro, Rocca, Bracchi e Rimoldi ritengo possa contribuire a cementare un gruppo, comunque voglioso di ben figurare”.

Ecco a chiudere il calendario delle gare in cui sarà impegnata la Picco Lecco.
1ª giornata Albese- Picco, 2ª Picco – Mondovì, 3ª Club Italia – Picco, 4ª Picco – Brescia, 5ª Montale – Picco, 6ª Picco – Futura Busto, 7ª Sassuolo – Picco, 8ª Picco – Esperia Cremona, 9ª Offanego – Picco, 10ª Picco V. Trentino, 11ª Olbia – Picco.

Alessandro Montanelli

 

Pubblicato in: Città, News, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati