VOLONTÈ: “È UN CANILE LAGER.
VA CHIUSO E BISOGNA TROVARE
UN ALTRO SPAZIO”

Volontè cuccia d'oroLECCO – “Questo è canile lager e va chiuso. ma ora bisogna trovare un posto per realizzare un parco canile”. Armando Volonté, assessore delegato risponde così ai manifestanti del canile in Consiglio comunale.

“È problema che dura da anni – spiega -. Già nel 2008 il canile aveva ricevuto una serie di lettere dell’Asl”. L’assessore sottolinea che “il canile è un rifugio temporaneo, non permanente. Nel 2011 c’erano infatti 200 ospiti e oggi ce ne sono 66. Quella non era una politica giusta, perché gli animali devono stare poco nella struttura, per poi trovare una famiglia. E lo ha detto un esperto, non io”.

“Non è un canile a norma – prosegue -. Un’amica animalista, che lavora alla Medicina del lavoro, ha detto che è un luogo pericoloso per i cani e per gli uomini”. Volontè spiega quindi che l’Asl ha concesso la proroga solo perché c’è la volontà di fare un canile nuovo. “Il presupposto era di non fare trasferire i cani per far sì che non abbiano problemi psicologici – indica -. L’Asl ha posto un’unica condizione: nessuno metterà mano a quel canile con dentro gli animali. Quindi in ogni modo vanno trasferiti e poi ci saranno i lavori”.

Ora bisogna trovare un terreno, anche fuori Lecco, per realizzare il parco. “Per costruirlo ci vogliono quattro mesi – spiega -. La Regione ha garantito 150mila euro per i lavori e in totale ce ne vorrebbero 200mila. Ma ora dobbiamo trovare lo spazio”.

 

Pubblicato in: Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .