POTERE AL POPOLO, ASSEMBLEA
MARTEDÌ ALLO SPAZIO CONDIVISO

LECCO – Potere al Popolo Lecco organizza un’assemblea pubblica, il 26 febbraio alle 21 al Circolo Arci Spazio Condiviso di Calolziocorte. Sarà presente Roberta Maltempi del direttivo nazionale di Potere al Popolo. È l’occasione per sentire come si sta organizzando la struttura nazionale, quali le iniziative e le lotte su cui far convergere le energie dei territori e come si sta affrontando il confronto con gli altri partiti e movimenti della sinistra in vista delle elezioni europee.

Chi è Roberta Maltempi:
Sono portiera sociale alle case popolari Aler nella periferia di Bergamo. Ho 39 anni, compiuti il 5 marzo dopo la nostra incredibile campagna elettorale! Ero candidata capolista al plurinominale alla Camera per il collegio di Bergamo e sapevo, per quello che eravamo stati in grado di fare, che saremmo andati avanti.

Ho creduto a questo progetto sin da subito, sin da quando i compagni dell’ex Opg di Napoli hanno lanciato la sfida. Con quell’entusiasmo tra follia e volontà che mi caratterizza, quel richiamo l’ho sentito subito mio.

Sono mamma da otto anni e per me fare politica è partire anche da quello che sono io, è farla a partire dal mio bisogno di avere il tempo di stare con le mie due bimbe e non solo di lavorare, di essere attivista e militante rispettata dai compagni uomini, di poter avere il tempo di autogestire lo spazio gioco con le altre mamme di Seriate, che se il comune non ce lo concede, noi il diritto di stare insieme, piccoli e grandi, italiane e migranti, ce lo siamo riprese, da otto anni.

Sono partita da Genova 2001 e l’anno scorso ho chiuso un ciclo con la costruzione da coordinatrice del Social Forum Bergamasco per l’alternativa al g7 agricolo, che ha visto tante compagne e compagni di tutta Italia connettere le questioni agricole e ambientali con la riflessione riguardo a mutualismo e autorganizzazione.

Ho sempre fatto politica nelle pratiche sociali, in particolare con i migranti e nelle lotte antisfratto e il mio incontro con la R@p, Rete di autorganizzazione popolare, ha rafforzato la mia idea della centralità del mutualismo e dell’autorganizzazione non solo come risposta ad un bisogno e diritto negato, ma anche come ricostruzione di una coscienza di classe e come messa in discussione dello stesso sistema economico liberista attraverso la costruzione di una confederalità sociale di pratiche e di lotte. Per questo promuoviamo a Bergamo da anni GAP, gruppi di acquisto popolare, per l’accesso al cibo buono pulito e giusto anche delle persone colpite dalla crisi e, dall’elaborazione del controvertice, sta nascendo la Comunità di supporto all’agricoltura.

Ho già avuto l’onore di fare parte del coordinamento nazionale provvisorio come portavoce dell’assemblea di territoriale di Potere al popolo, ma principalmente il mio impegno è stato a Bergamo con i compagni e le compagne che hanno sentito il richiamo della sfida lanciata e hanno capito che era la nostra possibilità di riprenderci la politica e di ripartire da Noi, che siamo popolo e che viviamo tutto sulla nostra pelle da donne e uomini lavoratrici e lavoratori.

Abbiamo di fronte un lavoro lungo di ricostruzione di radicamento e di ripresa di coscienza di un popolo passato nel tritacarne del liberismo economico e culturale, ma già alle spalle soddisfazioni per tutte le persone che siamo riuscite a riattivare alla politica e far uscire dall’apatia.

Sarà da matti dirlo in questi tempi neri, ma mettiamo al centro le caratteristiche di Pap, l’entusiasmo e la determinazione! Io riaccetto per l’ennesima volta la sfida!

 

Pubblicato in: politica, Calolziocorte Tags: , , , ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati