A CALOLZIO L’ORATORIO
RACCOGLIE FONDI
PER IL CAMPO “SINTETICO”

CALOLZIOCORTE – Nei mesi precedenti l’Oratorio “Maria Immacolata” di Calolzio è stato teatro di un importante cantiere: quello che ha visto la realizzazione del nuovo campo sintetico. I lavori, iniziati il 16 settembre 2020, sono terminati il 3 dicembre 2020, dopo esattamente 47 giorni di effettivo lavoro.

Ovviamente, la concreta realizzazione del nuovo campo in erba sintetica a 9, con due campi a 5 tracciati sul campo principale (possibile anche l’utilizzo del campo, per la pallavolo) e del nuovo parcheggio con 35 stalli di sosta, è stata preceduta dalla parte decisionale e burocratica, molto dispendiosa in termini di tempo ed energie, che ha avuto inizio nel novembre 2019 e che ha interessato:
– i componenti del Consiglio Parrocchiale degli Affari Economici,
– i tecnici, il geometra Walter Salaroli, al quale va un particolare grazie per la sua prestazione gratuita, fatta senza risparmio di tempo e di accuratezza, e allo studio Losa-Valsecchi, per il supporto tecnico e burocratico,
– la Curia, per la concessione della licenza necessaria alla realizzazione dell’opera e del “nulla osta” per la richiesta del finanziamento presso l’Istituto di Credito.

La realizzazione del nuovo campo e del parcheggio, che hanno dato un nuovo look all’Oratorio, hanno impegnato la Parrocchia e l’Oratorio con l’importante investimento di 240mila euro complessivi.

Le opere hanno spaziato dall’organizzazione del cantiere, allo spianamento del terreno; dagli scavi per la posa delle tubazioni per la raccolta delle acque piovane, dei tubi di drenaggio, delle canaline in cemento e delle linee elettriche, alla realizzazione dell’impianto d’irrigazione, con una nuova cisterna; dalla realizzazione del nuovo muro di contenimento, che separa il campo dal parcheggio auto, alla rimozione delle reti esistenti, sostituendole con nuove reti protettive; dal rifacimento dell’intonaco del muro di sostegno della sede A.C. Victoria alla posa dei nuovi pali per l’illuminazione. Tutte queste opere sono state realizzate prima della stesa del manto in erba artificiale, del tracciamento della segnaletica e della posa delle 6 porte e delle 2 panchine per gli allenatori. È stato infine realizzato il parcheggio auto con trentacinque “stalli di sosta” e un’enorme trincea per la raccolta acque, il suo livellamento e l’asfaltatura.

Per poter coprire la spesa sostenuta, per quest’opera semplicemente meravigliosa, è stata organizzata una raccolta fondi con la simbolica “vendita” delle zolle. Ogni zolla ha un valore di 20 euro ed è sottoscrivibile presso le persone incaricate che rilasceranno apposita ricevuta.

Alla porta principale della chiesa è collocato un grande poster del campo suddiviso in 4.000 zolle che evidenzia lo stato avanzamento della raccolta fondi (ogni zolla acquistata sarà rappresentata da un bollino bianco).

In occasione della festa di San Giovanni Bosco, patrono dei giovani e degli Oratori, al termine delle messe di sabato 30 gennaio e di domenica 31 gennaio, alcuni incaricati saranno presenti alle uscite della chiesa per favorire ancora di più questa raccolta fondi.

L’auspicio è che le società che gestiranno il campo e le nuove generazioni che lo utilizzeranno e frequenteranno l’Oratorio “possano amare e conservare quanto realizzato”. La nuova struttura parrocchiale “deve diventare un ambiente educativo, formativo e di crescita per i bambini, i giovani e gli adulti del territorio”.

Pubblicato in: Religioni, Eventi, Giovani, Calolziocorte, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 112021 .