CALCIO. PER IL LECCO
OCCASIONE SPRECATA:
SOLO PARI CON LA CASTELLANA

calcio lecco castellana 1LECCO – Il Lecco butta via due punti preziosi nella corsa ai playoff. I blucelesti sono autori di una mediocre prestazione al Rigamonti Ceppi contro la temibile Castellana ma passano in vantaggio nel finale di primo tempo con un rigore di Castagna ma sono ripresi nel finale, raggiunti dall’1-1 di Boldini.
Roncari ritrova Castagna, al rientro dalle due giornate di squalifiche dopo il finale del match di Seregno. In attacco al suo fianco c’è Asiedu, in panchina Sarao e Chessa. Roncari ripropone in difesa Redaelli centrale con Gritti esterno destro. Il Lecco parte forte e in avvio il diagonale di Castagna è ribattuto dalla retroguardia mantovana. Al 10’ la risposta della Castellana con una conclusione velenosa di Cò bloccata in due tempi da Frigerio. L’attaccante si libera al tiro sei minuti più tardi, Redaelli concede solo calcio d’angolo. Al 23’ si rivedono i blucelesti: Sciannamè pennella dalla sinistra per i compagni in mezzo, Castagna e Asiedu mancano l’impatto col pallone che arriva a Rudi che da pochi passi spara alto. Al 36’ occasione colossale per il Lecco: Di Ceglie ruba palla a Napolano ma tarda a servire Castagna tutto solo davanti al portiere prendendo i fischi di buona parte dello stadio per la scelta infelice. La prima frazione non regala ulteriori sussulti fino allo scadere, quando Castagna dalla destra mette in mezzo per Aldegani che fa la sponda per Rudi, a,,tterrato da Napolano. Per l’arbitro è rigore, Castagna non sbaglia dagli undici metri calciando all’angolino.
calcio lecco castellana 2La ripresa si apre con un’iniziativa di Magnini che scalda i guantoni a Frigerio in due circostanze al 47’. Al 53’ altra occasione per i mantovani: punizione dalla sinistra di Arioli per Boldini che di testa manda a lato da buona posizione. Il Lecco soffre: due minuti più tardi tiro dal limite di Magnini bloccato da Frigerio. La partita si incattivisce: al 58’ Romeo rischia il secondo giallo per un brutto intervento su Mazzoli. L’espulsione è solo ritardata: al 67’ Romeo fa fallo su Napolano e viene espulso, tre minuti più tardi Bettenzana fa la stessa fine del numero otto bluceleste per doppia ammonizione rimediata per un fallo di Castagna.L’arbitraggio lascia perplesse entrambe le squadre, Roncari cerca di rimediare al brutto secondo tempo della sua formazione inserendo Sarao e Chessa.  Al 74’ Frigerio mette in angolo un tiro a giro di Boldini dal limite. Al 78’ conclusione velenosa di Arioli bloccata dal portiere bluceleste. Gli ospiti sono sempre pericolosi: Scalco dal limite calcia a fil di palo pochi istanti più tardi. Il pareggio è nell’area e arriva all’85’: Magnini calcia dalla distanza, Frigerio respinge sui piedi di Boldini che tutto solo insacca.

“Il secondo tempo della partita è stato sofferto, ma nel primo non abbiamo fatto così male – commenta mister Fiorenzo Roncari – i maggiori problemi sono stati dovuti ai cambi. Nel momento in cui Romeo si è fatto male mi sono trovato in difficoltà: avevo in panchina due infortunati, una punta e due centrocampisti che non potevo schierare perché non avrei più avuto in campo i giovani obbligatori”. Con una vena polemica il mister bluceleste afferma anche che “una squadra va sempre sostenuta anche quando si trova in difficoltà, bisogna tenere conto anche della forza degli avversari. Non siamo onnipotenti e la Castellana è a soli sei punti dietro di noi, il punto guadagnato oggi è comunque importante”.

“La Castellana ha giocato meglio di noi – afferma Davide Castagna, autore del gol su rigore – , la nostra è stata una partita in discesa”. “Cerchiamo però di essere positivi – continua facendo eco all’allenatore –, siamo ancora nella posizione di poter controllare la situazione, quindi tutto sommato è stato un buon pareggio”.

Simili dichiarazioni per Roberto Rudi che ammette “Nel secondo tempo hanno sicuramente giocato meglio loro, non siamo abituati a lasciar controllare la partita dagli altri quando si gioca i casa, ma ogni tanto può succedere”.

LECCO-CASTELLANA 1-1
RETI: 46’ pt rig. Castagna(L); 40’ st Boldini(C),
LECCO (4-3-3)- Frigerio 6, Gritti 5.5, Redaelli 5.5, Rudi 6, Sciannamè 6; Mauri 6(45‘ st A Rota sv), Romeo 5, Di Ceglie 6; Castagna 6.5(30‘ st Sarao 6), Asiedu 6, Aldegani 6(30‘ st Chessa 6). A disposizione: Facheris, Asti Brun, N. Rota, Vaglio. All. Roncari 5.5.
CASTELLANA (4-3-3)-Bonizzi 6, Borgonovi 5.5, Napolano 5.5, Bettenzana 6, Mambrin 6 (38‘ st Lallo sv); Scalco 5.5, Mazzoli 5.5, Arioli 5.5; Boldini 6.5, Magnini 6.5 (47‘ st Braga sv), Cò 6.5. A disp. Maifredi, Scalvini, Ciulla, Dossena, Coulibaly. All. Cogliandro 6.
Arbitro: Fabbro di Roma 4
NOTE: Ammoniti Bettenzana(C), Scalco(C), Napolano(C), Romeo(L), Mazzoli(C), Sciannamè(L). Espulsi Romeo al 23’ st per doppia ammonizione, Bettenzana al 26’ st per doppia ammonizione. Ang. 1-4  Rec. 2’ pt, 4’ st
Cronaca di Alberto Panzeri
Interviste di Silvia Ratti
Pubblicato in: Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati