CALCIO: LECCO-OLGINATESE,
I TIFOSI ALLONTANANO L’UNIONE

esultanza-calcio-leccoLECCO – I dirigenti di Lecco e Olginatese sostengono che l’unione delle forze sia vitale per i due club . Non la pensano così i sostenitori blucelesti, che tutti gli anni seguono e incitano la formazione lecchese. “In questi giorni sto sentendo parecchi tifosi – spiega Felice Pozzi, vicepresidente del fan club Cuore acquatese –: i pareri sono discordanti, ma la maggior parte di noi preferirebbe che non vada in porto questo tipo di collaborazione. Se però non ci fossero altre alternative questa sarebbe l’unica scelta possibile per non vedere il Lecco scomparire”.

Sono molti i tifosi che non vedono chiara la situazione e quindi si spera che vadano in porto altre soluzioni. “Confidiamo in Antonio Rusconi – indica Pozzi –, speriamo che lui riesca a trovare persone che abbiano voglia di acquistare la società e portarla in Lega pro”.

Tifoso storico, presente al Rigamonti-Ceppi dal 1959, Pozzi ha vissuto gli anni d’oro del presidentissimo, quando sotto l’ombra del Resegone arrivavano campioni come Rivera e Boniperti, ma anche momenti difficili, come il fallimento e la ripartenza dall’Eccellenza e, ora, questa situazione incerta. “Siamo in un brutto momento – continua – e tutti ci stiamo chiedendo come mai non ci sia un compratore che vuole entrare in società nel Lecco”.

Daniele Bizzozzero, già nel Trento, sarebbe uno degli imprenditori interessati a investire nel progetto. La Cento bluceleste non sembra spingere a un’eventuale unione con i bianconeri e quindi cerca di spingere altri acquirenti, anche se, finora, non è entrata ufficialmente in società e quindi ha un ruolo defilato. E alla fine sono sempre i tifosi a sperare in una serenità sportiva. Come l’anno scorso, la partita più importante per il Lecco si gioca fuori dai campi, nelle aule di avvocati e notai.

 

 

 

Pubblicato in: Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .