CALCIO SERIE D: OLGINATESE
DA URLO. DOPPIO CRISTOFOLI
E IL LECCO FINISCE KO

calcio-lecco-olginatese1SESTO SAN GIOVANNI – Un’Olginatese cinica e organizzata guidata da un super Cristofoli batte (2-0) il Lecco e si conferma tra le grandi di serie D. I bianconeri sono più compatti e resistono alle folate dei blucelesti mai veramente pericolosi. Alessio Delpiano conferma la stessa formazione che ha battuto il Voghera, mentre Fiorenzo Roncari tiene in panchina Castagna e Chessa inserendo dall’inizio Asiedu e Aldegani.

Al 6′ il direttore di gara ferma il gioco per un petardo tirato dai tifosi ospiti dietro il guardalinee, ma la partita prosegue dopo due minuti di stop.

La prima occasione vera arriva all’11’ con un destro di Donghi che supera la traversa. Sette minuti più tardi Redaelli fa partire una bomba dai 30 metri, ma il pallone termina di poco alto. Al 26′ Asiedu ruba palla a Panzetta e si invola verso la porta avversaria, ma De Angeli risolve la situazione. Tre minuti più tardi Frigerio devia in corner una punizione di Cristofoli. Il vantaggio dei bianconeri arriva al 31′ con un preciso colpo di testa dello stesso Cristofoli.

esultanza-olginateseIl Lecco però non vacilla e (al 39′) un sinistro di Sarao da fuori area si spegne di poco sopra la porta bianconera. Al 42′ brivido per i padroni di casa: Asiedu si invola, Ghislanzoni sbaglia il tempo per l’uscita, ma recupera all’ultimo in fallo laterale.

Nella ripresa in blucelesti sono più offensivi e al 9′ Mauri prova una tiro da fuori, ma il suo tiro è rimpallato. Roncari allora prova il tutto per tutto e inserisce i gioielli Chessa e Castagna. Al 16′ Scaccabarozzi ruba palla a Mauri e si invola verso la porta, ma la difesa lecchese ripara in angolo. Sarao (24′) tenta l’eurogol, ma la sua rovesciata fa la barba al palo.

Delpiano si cautela e inserisce Perico per Selvatico, passando così alla difesa a cinque. Il più pericoloso degli ospiti è sempre Sarao che, al 34′, tira una punizione che si spegne di poco fuori. Un minuto più tardi Iovine crossa dalla destra e Donghi devia, ma Frigerio è bravo a mantenere la posizione e ribattere. Al 36′ Ghislanzoni esce bene su Nicola Rota, ma neanche un minuto dopo Cristofoli chiude i conti con un sinistro preciso che buca Frigerio. La gara si ferma un altro minuto per un petardo e un fumogeno tirato in campo. Al 45′ Marchesetti, appena entrato, tira da fuori, ma Frigerio para. L’Olginatese termina in nove per le espulsioni di Iovine e Menegazzo, ma il risultato non cambia più e l’Olginatese passa il turno.

IL TABELLINO
OLGINATESE (4-3-3): Ghislanzoni 6; Iovine 6.5, De Angeli 6.5, Colombo 6, Menegazzo 6; Panzetta 6, Bono 6.5, Scaccabarozzi 7 (38′ st Lucente sv); Donghi 7, Cristofoli 8 (44′ st Marchesetti sv), Selvatico 5.5 (26′ st Perico sv). A disposizione: Bertani, Perico, Molnar, Panzeri, Longoni. All. Delpiano 7
LECCO (4-3-1-2): Frigerio 5.5; Redaelli 6, Rudi 5.5, Gritti 6, Mignanelli 6.5; A. Rota 6.5 (12′ st Castagna 6), Di Ceglie 5, Mauri 7; Aldegani 7 (11′ st Chessa 5); Sarao 7, Asiedu 5 (29′ st N. Rota sv). A disposizione: Facheris, Asti Brun, Bonacina, Sciannamè. All. Roncari 6

Arbitro: Moraglia di Verona 5
Reti: 31′ pt e 37′ Cristofoli

Note: ammoniti: Ghislanzoni, Iovine, De Angeli per l’Olginatese, Aldegani, Mignanelli, Di Ceglie per il Lecco. Espulso Iovine al 41′ st per doppia ammonizione e Menegazzo al 47′ per gioco violento. Recuperi: 2′ pt, 4′ st.

Fabio Landrini

 

 

Pubblicato in: Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .