I SOGNI DI LEGA PRO PASSANO
PER IL DERBY OLGINATESE-LECCO

esultanza-calcio-leccoQUI LECCO – Nessuno avrebbe scommesso un euro su un finale di campionato del genere. Ma ora, il Lecco è alle finali dei playoff per giocarsi il secondo posto effettivo nel girone B di serie D e l’accesso agli spareggi nazionali. Mercoledì sera alle 20.30, allo stadio Breda di Sesto San Giovanni, i blucelesti affronteranno il terzo e decisivo derby dell’Adda, quello che può valere una stagione. “Nessuno lo aveva pronosticato a inizio stagione – spiega il capitano Andrea Rota – dopo la sconfitta di Caronno poi non credevamo più neanche noi ai playoff, ma con un colpo di coda li abbiamo conquistati e ora siamo in finale”. Il centrocampista spera di ripetere la prestazione di domenica contro il Pontisola. “A Ponte San Pietro abbiamo fatto la partita perfetta – continua – è stata la migliore della stagione. Se pensiamo poi che le trasferte sono state il nostro tallone d’Achille per tutto l’anno, si può dire che domenica abbiamo coronato una stagione vissuta a mille”.

Ora che sono lì i ragazzi di mister Fiorenzo Roncari vogliono continuare a sognare in grande, fino ad arrivare tra le prime dei dilettanti e sperare in un eventuale, ma anche molto remoto, ripescaggio in Lega pro. Però devono vedersela con l’Olginatese, una vera e propria corazzata che ha fatto tremare i blucelesti sia all’andata sia al ritorno. “Insieme a Pontisola e Pergolettese sono stati gli avversari più ostici – afferma Rota –, ma ora abbiamo battuto i bergamaschi: speriamo sia un buon auspicio anche per sconfiggere per la prima volta l’Olginatese”. Mister Roncari cercherà di recuperare Romeo, mentre potrebbe lasciare in panchina l’ex Castagna, per farlo subentrare a gara in corsa.

La probabile formazione (4-3-1-2): Frigerio; Redaelli, Gritti, Sciannamè, Mignanelli; Di Ceglie, A. Rota, Mauri; Chessa; Asiedu, Sarao.

 

donghi-gol-olginatese1.jpgQUI OLGINATESE – Una partita per scrollarsi di dosso la definizione di “seconda formazione” del lecchese e per affermarsi come grande del calcio dilettantistico. Ora l’Olginatese ha la grande opportunità di superare il suo record, andando per la prima volta alle fasi finali di serie D. Per farlo i bianconeri hanno a disposizione due risultati su tre: se al termine dei 90′ le due squadre staranno pareggiando ci saranno i supplementari. Ma se al 120′ il risultato persisterà sarà la formazione di mister Alessio Delpiano passerà il turno. “Il Lecco ha sicuramente fame e voglia di vincere – afferma il capitano Gabriele Donghi –, inoltre potremo contare su un vasto pubblico che assisterà allo spettacolo”. Per l’attaccante questa partita “non sarà solo uno scontro, ma una vera e propria festa del calcio lecchese, per anni in sordina e ora in ripresa”.

I bianconeri non faranno regali. “I blucelesti sono una delle poche squadre che non abbiamo battuto – afferma Donghi –, per sconfiggerli dobbiamo stare attenti per tutto il match e gestire la tensione. Loro partiranno molto forte, ma noi dobbiamo giocare come sappiamo e potremo superare il turno”. Mister Delpiano, ex di turno, ha tutta la formazione a disposizione. Molto probabilmente scenderà in campo la stessa formazione che ha battuto il Voghera domenica.

La probabile formazione (4-3-3): Ghislanzoni; Iovine, De Angeli, Colombo, Menegazzo; Panzetta, Bono, Scaccabarozzi; Donghi, Cristofoli, Selvatico.

 

Pubblicato in: Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .