ALIMENTAZIONE SOSTENIBILE:
A MALGRATE 5 REALTÀ ‘ECO’

MALGRATE – Giovedì 24 settembre alla Parrocchia di San Leonardo di Malgrate alle 21, andrà in scena “Tavola rotonda… apparecchiata”.  L’evento si baserà sul racconto di storie di alcune persone e realtà, che hanno cercato di realizzare nel nostro territorio iniziative per una filiera alimentare sostenibile, in linea con i messaggi e il pensiero che sta maturando ogni anno a settembre in coincidenza con la proposta Tempo del Creato.

L’incontro è gratuito e si svolge in presenza, ma l’ingresso è numericamente limitato, pertanto tutti quelli che possono partecipare dal vivo sono invitati prenotarsi con una semplice email creato.lecco@gmail.com. L’incontro sarà comunque trasmesso anche in diretta sul canale youtube della stessa parrocchia , per facilitare al massimo la fruizione e diffusione.

Invitate alla tavola sono cinque realtà del nostro territorio: Res Naturae, innovativo coltivatore di erbe ornamentali commestibili in Valsassina; Melovivo, realtà giovanile impegnata per la cultura dello slowfood e del consumo critico, a Ballabio; l’azienda agricola Redaelli, produttore biologico di mele e ortaggi, oltre che apicoltore con spaccio a Oggiono; Cascina don Guanella e Pizzeria Fiore, note realtà che operano a Valmadrera e a Lecco, nelle quali la produzione o la preparazione del cibo hanno chiari obiettivi sociali. Racconteranno la loro storia, le particolarità delle loro scelte in linea con il titolo dell’iniziativa “Custodi, non padroni: cambiamo stile di vita“.

I brevi video di presentazione delle realtà coinvolte sono stati caricati sul sito internet della manifestazione. Sulla stessa pagina, meritano un click anche i videoclip musicali realizzati dagli organizzatori sotto il titolo Ecologia integrale in musica e paesaggi, con un flauto e un violino che suonano mostrando scenari suggestivi del nostro territorio, dalla cima del Monte Barro, dall’alto del Campanile di S. Nicolò e del Santuario della Vittoria.

 

 

Pubblicato in: Eventi, Ambiente, Oggiono, Malgrate, Valsassina Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati