(MOLTO) ANZIANI RAPINAVANO
LE POSTE: PRESI A BALLABIO

carabinieri inseguimento mitraLECCO – Anziché badare ai nipotini rapinavano uffici postali. Nel tardo pomeriggio di ieri i carabinieri della Compagnia di Lecco hanno arrestato in flagranza 3 persone responsabili della rapina avvenuta poche ore prima in danno dell’ufficio postale di Gerosa, nella provincia di Bergamo. Gli arrestati, tutti con numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio, già condannati in passato per rapine e furti, sono: G. R., 69enne originario della provincia di Catania, residente a Lecco, V. B., 79enne originario del vibonese, residente a Calolziocorte, M.L., 67enne della provincia di Bergamo, residente a Lecco.

L’operazione e’ stata condotta in sinergia con i carabinieri della Compagnia di Zogno che, intervenuti sul luogo della rapina, hanno diramato le ricerche di un furgone Fiat con cui si erano allontanati i tre malfattori. In effetti, i tre rapinatori, verso le 13.30, hanno fatto irruzione nell’ufficio postale minacciando con una pistola e un coltello alcuni avventori e il responsabile dell’ufficio, si sono fatti consegnare il denaro contante presente nelle casse, ammontante a circa 10.000 euro. Dopo essersi impossessati del denaro i tre si sono dati alla fuga a bordo di un furgone bianco, risultato poi di proprietà della moglie di G.R..

A seguito dell’allarme dato dai carabinieri di Zogno, e’ scattato il piano anti rapina con una fitta rete di posti di controllo lungo le vie di comunicazione al confine delle due province. Una pattuglia del nucleo radiomobile della Compagnia di Lecco, che stazionava in Ballabio, e’ riuscita ad individuare il furgone a Balisio, parcheggiato nei pressi del bar “Cavalli”. Con estrema cautela, i militari, fatte convergere ulteriori pattuglie, sono entrati nel bar sorprendendo i tre malviventi, che non hanno opposto resistenza. L’intera refurtiva è già stata restituita all’ufficio postale.

Successivamente sono state condotte perquisizioni domiciliari che hanno portato al rinvenimento di oggetti e materiale al vaglio utile per un prosieguo delle indagini. I tre arrestati, infatti, sono fortemente sospettati di essere gli autori delle cinque rapine ad uffici postali avvenute in questa provincia nelle ultime settimane. I tre pregiudicati, accusati di rapina aggravata, sono stati associati al carcere di Lecco, a disposizione del sostituto procuratore della repubblica in attesa dell’udienza di convalida che si terrà domani.

Secondo i carabinieri di lecco, il 79enne potrebbe essere il rapinatore più longevo di tutta Italia – se non addiritttura del mondo. Un primato non particolarmente da festeggiare ma certo un dato di fatto quantomeno singolare.

LA REFURTIVA (fonte: Carabinieri)

REFURTIVA NONNETTI

LA CRONACA DELLA RAPINA A BALLABIO (7 MARZO 2013):

ORE 12:13, ”VECCHIETTI” RAPINATORI
DANNO L’ASSALTO ALLE POSTE DI BALLABIO

Scritto da: Redazione cronaca – 07/03/2013

I malviventi si sarebbero dati alla fuga intorno amezzogiorno e un quarto, scappavano dall’ufficio postale di Ballabio, in via Giuseppe Mazzini. Una volta lanciato l’allarme, sul posto sono arrivati prima i carabinieri e poi una volante della Polizia che ha preso in carico le indagini. Gli autori del reato due anziani pare poco abili: si sarebbero infatti viste scene da film neorealista.

 

Pubblicato in: Hinterland, Ballabio, Nera Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati