BARZIO: SE I TORRENTI
FRENANO L’AUTOSTRADA,
SI CAMBIANO I TORRENTI

BARZIO – Il Comune di Barzio sembra voler procedere a testa bassa nei progetti di “autostrada” per la funivia con mega-parcheggi, nonché per il park interrato dietro la Parrocchia. Con data 27 dicembre 2021 infatti, Palazzo Manzoni ha avviato l’affidamento a un professionista per l’”Aggiornamento dello studio per l’individuazione del reticolo idrico e determinazione delle fasce di rispetto“.

L’amministrazione guidata la Giovanni Arrigoni Battaia intende dunque rivedere i carteggi del reticolo idrico definiti nel 2003 dall’allora sindaco Fabio Canepari – attuale consigliere di maggioranza e presidente della Comunità Montana. Un provvedimento non richiesto, iniziativa dunque autonoma e legittima del Comune. Cosa che, in considerazione delle recenti ambizioni urbanistiche della giunta, potrebbe presagire lo “sgravio” di fasce di rispetto e vincoli che attualmente renderebbero di difficile realizzazione parcheggi e “autostrada”, come avevamo evidenziato già in precedenti articoli.

> CONTINUA A LEGGERE su

BARZIO: SE I TORRENTI FRENANO L’AUTOSTRADA, SI CAMBIANO I TORRENTI

 

 

Pubblicato in: politica, Valsassina Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 112021 .