OKTOBERFEST BALLABIO 21

CERTIFICATO VERDE SUL LAVORO:
NESSUNA CRITICITÀ A LECCO
MA MONITORATI I TRASPORTI

LECCO – Dal prossimo venerdì 15 ottobre è obbligatorio possedere ed esibire, su richiesta, la certificazione verde Covid-19 per l’accesso al luogo di lavoro. Per intercettare tempestivamente eventuali conseguenti criticità, impattanti soprattutto sui servizi di trasporto, è stata convocata in Prefettura una riunione alla presenza dei vertici provinciali delle Forze di polizia, dei sindaci dei comuni nei quali hanno sede i più popolosi istituti scolastici, delle Agenzie di Trasporto Pubblico Locale, di Trenord, dei rappresentanti sindacali del settore Trasporto.

Il prefetto Castrese De Rosa ha evidenziato l’opportunità di procedere ad un immediato monitoraggio dei dipendenti sprovvisti della certificazione verde per disporre di un quadro valutativo sulla possibile incidenza di eventuali defezioni sul regolare svolgimento dei servizi. Il decreto legge n. 127/2021 consente infatti al datore di lavoro di richiedere al proprio personale di comunicare, con il necessario preavviso, il possesso o meno della predetta certificazione per superare eventuali criticità che possano incidere sull’organizzazione del lavoro. Tale possibilità risulta strategica soprattutto per gli ambiti lavorativi, pubblici o privati, di particolare delicatezza come, ad esempio, nel settore dei servizi essenziali e, in special modo, in quello dei trasporti.

Nella provincia di Lecco, la percentuale dei vaccinati, che si attesta intorno al 93% della popolazione vaccinabile, non esprime, almeno potenzialmente, criticità importanti. I rappresentanti dei lavoratori del settore Trasporto hanno tuttavia sollecitato le Agenzie TPL a valutare l’opportunità di mettere a disposizione del personale sprovvisto di green pass test molecolari o antigenici rapidi gratuiti.

Nell’ambito del Tavolo sono state illustrate le Linee guida emanate con il Dpcm in data 12 ottobre 2021, con particolare attenzione al contenuto dell’obbligo, alle modalità ed ai soggetti preposti al controllo.

Sui possibili risvolti sul piano dell’ordine e della sicurezza pubblica, il prefetto De Rosa ha invitato il questore D’Agostino a predisporre opportuni e mirati servizi di vigilanza e controllo, pur nell’attuale assenza di significativi profili di criticità.
La situazione sarà attentamente monitorata ed il prefetto non ha escluso di riconvocare il Tavolo in presenza di sopraggiunte criticità.

LEGGI ANCHE

GREEN PASS, DA DOMANI L’OBBLIGO PER I LAVORATORI. COSA C’È DA SAPERE

 

Pubblicato in: Sanità, Covid-19, Città, Hinterland, Valsassina, Lago Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .