ISIS: TOLTI I FIGLI A SALMA,
LA MOGLIE DEL PUGILE
RIMPATRIATA IN MAROCCO

LECCO – Verrà rimpatriata in Marocco Salma Bencharki, la moglie del “pugile dell’Isis” Abderrahim Moutarrik, e saranno i nonni a crescere i figli di 5 e 7 anni.

I due italomarocchini – lui 31enne cresciuto a Valmadrera, lei 29enne a lungo residente in Valsassina – vennero arrestati nell’aprile 2016 prima che partissero per la Siria: avevano infatti abbracciato la causa dell’esercito islamico e con loro avrebbero voluto portare i figli.

Condannati in via definitiva per terrorismo internazionale, già la sentenza di primo grado tolse ai due la genitorialità sui figli, salvo poi per riconcederla alla madre durante il processo d’Appello. Ora la decisione arriva dal tribunale dei minori di Milano che ha definitivamente confermato la decadenza del ruolo di madre per la 29enne. Secondo i magistrati la donna avrebbe avuto una parte attiva nel sostenere l’estremismo del marito e si sarebbe impegnata in prima persona per organizzare il viaggio per arruolarsi.

I due piccoli, segnati dalla carcerazione dei genitori, verranno quindi affidati ai nonni e continueranno ad essere seguiti dagli assistenti sociali, mentre per Salma, senza più responsabilità sulla famiglia, è assai probabile il rimpatrio in Marocco.

 

 

Pubblicato in: Valmadrera, Valsassina, Nera Tags: , , , , , , , , ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati