MALTEMPO, ALLERTA MASSIMA
PER RISCHIO IDROGEOLOGICO.
CONTINUANO PIOGGE E VENTO

MILANO – Codice rosso per rischio idrogeologico. La protezione civile regionale ha diramato l’allerta massima per le conseguenze del maltempo che in queste ore si sta abbattendo su gran parte della Lombardia. Le aree interessate sono quelle del Lario, della Valchiavenna e delle Orobie bergamasche con particolare attenzione a partire dal tardo pomeriggio odierno, venerdì 2 ottobre, e fino al pomeriggio di domani sabato 3 ottobre.

Resta in vigore l’allerta di livello arancione per rischio idraulico e vento forte, gialla l’attenzione per quanto riguarda i temporali.

SINTESI METEOROLOGICA
La perturbazione associata all’ampia area depressionaria in discesa sull’Europa sudoccidentale sta interessando la Lombardia. Per oggi 2 ottobre, si conferma l’evoluzione temporale della perturbazione indicata nell’Allerta di ieri, con una distribuzione diffusa delle precipitazioni su tutta la regione nel corso di questa mattina e intensificazione delle precipitazioni dal pomeriggio, in particolare sui rilievi alpini e prealpini; in pianura si assisterà ad un calo dell’intensità delle piogge, che sulla pianura orientale saranno molto deboli o in esaurimento già dal tardo pomeriggio di oggi.

Per la prima parte della giornata di domani, sabato 3 ottobre, le precipitazioni insisteranno decisamente con intensità sulla fascia alpina e prealpina, con valori da moderati a forti diffusi, più contenute sulla fascia di pianura e Appennino, mentre solo dalle ore pomeridiane le piogge diminuiranno nell’intensità, con valori in montagna da deboli a moderati, deboli o in parziale esaurimento in pianura specie verso le ore tardo pomeridiane.

Si precisa e si sottolinea l’attenzione sul fatto che si potranno verificare precipitazioni eccezionali, associate anche al carattere convettivo delle precipitazioni più probabili nella prima parte della giornata di domani, con accumuli che potranno localmente raggiungere o superare i 120-150 mm sulla fascia alpina e prealpina.

Per quanto riguarda il vento, si conferma l’intensificazione per la seconda parte della giornata odierna 2 ottobre, che persisterà anche per buona parte della giornata di domani 3 ottobre su Appennino e rilievi alpini e prealpini centro occidentali, in attenuazione dalla mattinata sulla parte della pianura e fascia alpina e prealpina orientale. Raffiche possibili fino a 70-100 km/h su fascia alpina e prealpina e fino a 50-70 km/h su fascia di pianura.

 

Pubblicato in: Ambiente, Meteo, Città, Hinterland, Valsassina, Lago Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati