“NON PENSI ALLE FAMIGLIE”.
QUANDO SI DICE LA PROPRIA
SUL DOLORE… DEGLI ALTRI

EDITORIALE – Stiamo perdendo il filo naturale con la morte.
E con esso il valore sacrale del lutto, che aiuta chi resta a metabolizzare la separazione da chi ci lascia.

In questo periodo, poi, soprattutto nei mesi passati, la morte è diventata ancora più invisibile. Durante la crisi Covid19 impossibile l’ultimo abbraccio, l’ultimo saluto in cimitero, il sostegno corale e sociale del funerale.

E in questa atmosfera si rischia di lasciarsi indietro valori importanti e di ferire chi colpito lo è già, magari trovandosi con ferite non rimarginabili.

Guardo la pagina Facebook di Mario Bressi, c’è gente che

> CONTINUA A LEGGERE QUI:

EDITORIALE/”NON PENSI ALLE FAMIGLIE”: QUANDO SI DICE LA PROPRIA SUL DOLORE… DEGLI ALTRI

Pubblicato in: Cronaca, Valsassina, Nera Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati