SCUOLA E TRASPORTI:
TUTTI IN PRESENZA
E CON UN UNICO INGRESSO

LECCO – Rientro in presenza per la totalità degli studenti con unico turno di ingresso e potenziamento dei servizi di trasporto.

In vista dell’Anno Scolastico 2021/2022, il prefetto di Lecco Castrese De Rosa ha riunito stamattina il Tavolo di Coordinamento dei Comparti Scuola-Trasporti per la ripresa delle attività didattiche in sicurezza. Nel corso dell’incontro, svoltosi in videoconferenza, acquisiti i contributi dei partecipanti e tenuto conto dello scenario epidemiologico che attualmente classifica la regione Lombardia in zona bianca, è stata condivisa l’opzione che prevede l’attività didattica in presenza per la totalità degli studenti con unico ingresso alle 8, eccetto per l’I.I.S.S. Vittorio Bachelet di Oggiono, per il quale è previsto il doppio ingresso alle 8:10 e alle 9:10.

La pianificazione adottata prevede un consistente potenziamento dei servizi di trasporto: in particolare, nell’ambito del trasporto su gomma sono stati programmati quotidiani servizi aggiuntivi, a supporto delle linee extraurbane, con ulteriori 27 bus (di cui 17 a cura di NCC) e 8 (di cui 4 a cura di NCC) per il trasporto urbano. Trenord metterà a disposizione anche un bus integrativo al treno 10419, con partenza dalla stazione di Molteno alle 8.15 per servire il secondo ingresso dell’istituto Bachelet di Oggiono.

È stato anche concordato di rivedere la pianificazione delineata, ove se ne presenti la necessità al mutare del quadro epidemiologico e delle misure governative volte a contrastare la pandemia da covid-19. In particolare, è stata condivisa la necessità di monitorare l’attuazione del documento operativo elaborato nel corso delle prime tre settimane di avvio dell’anno scolastico e procedere, fin d’ora, all’approfondimento della fattibilità di modelli organizzativi con orari di ingresso scaglionati di almeno un’ora.

Per l’esame dei dispositivi da mettere in campo per prevenire assembramenti, il prefetto ha preannunciato la convocazione di un ulteriore incontro, esteso alla partecipazione dei responsabili provinciali delle Forze di polizia, per mercoledì 8 settembre.

“È stato profuso tutto l’impegno possibile per riportare in classe i nostri ragazzi, a lungo privati di un luogo come la scuola in cui si costruisce e rafforza il senso civico di una collettività e si condividono importanti spazi di socialità e di crescita, in condizioni di massima sicurezza. Ringrazio tutti per il grande sforzo collaborativo che si sta mettendo in atto anche al fine di non determinare appesantimenti organizzativi a carico delle famiglie” ha commentato il prefetto De Rosa.

 

Pubblicato in: Giovani, Sanità, Viabilità, Covid-19, Scuola, Città, Hinterland, Valsassina, Lago Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .