ANTONIO ROSSI SODDISFATTO
PER I PIANI DI BOBBIO
E LA ‘NUOVA ORSCELLERA’

orscellera cantiere Rossi 5BARZIO – Impegnato quest’oggi in un tour di visite alle industrie lecchesi che operano nel settore sportivo, l’assessore regionale Antonio Rossi ha effettuato un sopralluogo al cantiere della nuova seggiovia Orscellera ai Piani di Bobbio.

Ad accompagnare l’assessore regionale allo sport e politiche giovanili nella visita in quota il sindaco di Valtorta Piero Busi e l’a.d. di ITB Massimo Fossati che annuncia: “L’impianto è praticamente pronto, manca il montaggio e poi attenderemo i collaudi”.

“Temevamo che la data fissata del sette ottobre fosse azzardata invece tra oggi e domani ultimeremo i lavori di nostra competenza. Non ci resta che inserire i mobili e le attrezzature nei casottelli della seggiovia e poi posare il tetto”.

Martedì prossimo poi tutti con lo sguardo verso lo zucco Orscellera. “Con l’intervento di un grosso elicottero alzeremo i 5 pali centrali della quadriposto e il tutto dovrebbe potersi vedere da valle”.

La curiosità di Rossi riguarda anche la vecchia seggiovia: i 100 seggiolini della monoposto sono già stati tutti venduti, e dalla vendita ITB ha raccolto 10.000 euro che saranno destinati a progetti di beneficenza.

Per questa stagione invernale rimarrà sulla cima dello zucco ancora un palo facente parte del precedente impianto, un po’ per l’occhio dei nostalgici, ma soprattutto perché di fondamentale importanza per le coperture telefoniche.

orscellera cantiere Rossi 2“Ritengo sia un ottimo segnale vedere tanto entusiasmo in un’azienda come ITB” afferma Antonio Rossi. “Il comprensorio Bobbio-Valtorta funziona e sta dando dimostrazione, investendo in costanti miglioramenti, di riuscire a reagire al periodo di generale difficoltà economica”.

“Ho visto Bobbio cambiare molto in questo ultimo quindicennio, restando al passo con stazioni sciistiche più rinomate. Ma con Expo alle porte anche in Regione ci siamo attivati a sostegno del turismo e sappiamo che una delle sfide lecchesi sarà riuscire ad attrarre qui i visitatori in arrivo nell’area espositiva di Rho”.

La realizzazione della seggiovia quadriposto “Nuova Orscellera” è costata ad ITB due milioni di euro. Per quanto riguarda il cantiere, la strada di servizio realizzata per l’arrivo a monte dei mezzi pesanti sparirà con il termine dei lavori. Per l’impianto di innevamento artificiale si dovrà invece attendere il 2015, come in effetti stabilito nel calendario dei lavori.

Cesare Canepari

 

 

Pubblicato in: Montagna, Valsassina, Economia, Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati