LILT/ SU “SPAZIO PREVENZIONE”
VOLONTARI ORGOGLIOSI
DELLA PRESIDENTE VILLA

Gentile Direttore,
in questo momento in cui i giochi elettorali sono finalmente finiti, ci permettiamo entrare nella nota vicenda LILT/SPAZIO PREVENZIONE per poter dare il punto di vista di chi, in questa vicenda, non è mai stato preso in considerazione ovvero le volontarie e i volontari che in questi anni hanno lavorato e “combattuto” al fianco della Dr.ssa Silvia Villa nella “ricostruzione” della sezione LILT della provincia di Lecco.

Il pubblico che Vi legge crediamo si sia fatto ormai un’idea precisa di quanto in questi lunghi anni sia accaduto, ma ha sempre e solo visto il “duello” tra due contendenti dei “beni” di quella che è stata, ed è, una realtà di volontariato che travalica i confini puramente provinciali, ovvero la LILT o Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori.
In questa vicenda quella che è stata violata e calpestata è stata la reputazione di una istituzione meritoria e di grande prestigio come la LILT e con essa tutte le persone che vi lavorano con spirito di sacrificio, fornendo le loro competenze, il loro tempo ed impegno sempre in modo assolutamente gratuito.

Quelli di noi che sono entrati nella LILT nell’ormai lontano 2004 non hanno soltanto portato al suo interno l’entusiasmo e la voglia di riportare l’associazione a quelli che erano i suoi compiti statutari, ma hanno dovuto materialmente costruire una sede (c’è chi ha portato mobili da casa propria, fax e computer dal proprio ufficio) all’interno dell’Ospedale di Merate, nostro primo approdo, grazie all’ospitalità dell’Azienda Ospedaliera.

Arrivare dove siamo arrivati oggi è stata un’impresa dura, che ha comportato sacrifici da parte di tutti noi e se oggi la LILT della nostra Provincia è ormai presente con le sue visite di prevenzione in numerosi Comuni, i suoi ambulatori sono aperti gratuitamente ai cittadini che vogliono aderire alle nostre campagne di prevenzione, gli interventi nelle scuole della Provincia per un’attenta educazione alimentare e sanitaria ai nostri ragazzi, questo è grazie all’attività degli oltre cento volontari che gravitano intorno alla nostra Sezione, Sezione che ormai non comprende solo le sedi di Merate e Lecco, ma si estende anche a diverse delegazioni e ambulatori su tutto il territorio della provincia.
Oggi la LILT della provincia di Lecco è una realtà associativa forte, riconosciuta a tutti i livelli istituzionali e siamo ulteriormente rammaricati che, ancora una volta e per fini che nulla hanno a che vedere con la nostra attività, il nome della LILT sia finito sui giornali, trascinato in una diatriba le cui finalità sono chiaramente del tutto strumentali e pretestuose.

Sulla correttezza e la trasparenza di agire della nostra Presidente dr.ssa Silvia Villa, nessuno di noi ha avuto mai alcun dubbio e ci teniamo a sottolinearlo ora, dopo che il clima pre-elettorale si è stemperato, motivo per cui non abbiamo voluto intervenire immediatamente, per non entrare in una arena mediatica i cui fini erano chiaramente indirizzati a creare un danno di immagine personale.

Non sappiamo se la Dr.ssa Villa sarà il nuovo sindaco di Merate, ma siamo sicuramente orgogliosi,come volontari LILT, di avere in Lei il nostro Presidente, così come saremo sempre al suo fianco, comunque vada e qualsiasi sia l’esito, nelle vicissitudini legali che la coinvolgono in qualità di legale rappresentante della LILT provinciale.
Ringraziamo per lo spazio che vorrete concedere alle nostre considerazioni.

I VOLONTARI DELLA LILT
Sezione Provinciale di Lecco Onlus

Pubblicato in: Lettere a LeccoNews, Città, Hinterland

Condividi questo articolo

Articoli recenti

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .