NON SOLO ATTIVITÀ MOTORIE:
SEI LE SCUOLE LECCHESI
NEL PROGETTO REGIONALE

Rossi-Antonio-SORRIDE-1024x681LECCO – Un professionista affiancherà l’insegnante in 131 classi lecchesi. Sei le scuole lecchesi coinvolte con il ‘San Giovanni Bosco’ di Cremeno, l’istituto ‘Don Piero Pointinger’ di La Valletta Brianza e l’istituto comprensivo ‘Alessandro Volta’ di Mandello del Lario.

“I giovani sono una priorità per Regione Lombardia e lo dimostriamo in modo concreto. Grazie al provvedimento ‘A scuola di sport’ riusciamo a finanziare 174 scuole primarie per 3.983 classi che potranno così coinvolgere, accanto all’insegnante titolare, diverse figure professionali. Ancora una volta passiamo dalle parole ai fatti”. Antonio Rossi, assessore regionale allo Sport e alle Politiche per i giovani, commenta con soddisfazione la pubblicazione della graduatoria generale delle scuole e le ammissioni al cofinanziamento regionale per ila terza edizione del progetto ‘A scuola di sport’.

In totale sono stati messi a disposizione quasi 1,3 milioni di euro. La Regione ha stanziato il 59 per cento dei fondi, 750.000 euro, il sistema delle scuole che hanno aderito ha cofinanziato il progetto per più di 500.000 euro, il 41 per cento. Il progetto è frutto di uno schema di accordo di collaborazione fra Regione Lombardia, Ufficio scolastico regionale, Coni Lombardia, Cip Lombardia, Anci Lombardia e Upl. “Il modello progettuale – ha ricordato l’assessore allo Sport – prevede il coinvolgimento, accanto all’insegnante titolare della classe, di diverse figure professionali quali un esperto laureato in Scienze motorie o diplomato Isef per un’ora alla settimana, per 20 ore annuali, e da un tutor supervisore per ogni provincia per facilitare il raccordo con il Coni. Quello di oggi è il primo passo, con l’approvazione delle graduatorie degli esperti, dei tutor e delle scuole da parte dell’Ufficio scolastico regionale e del Coni. Entro 15 giorni saranno abbinate le scuole con gli esperti e entro la prima settimana di novembre partiranno tutti i progetti nelle scuole”.

palazzo lombardia regione giunta“Il nostro obiettivo – ha concluso l’assessore Rossi – è diffondere lo sport tra i giovani, perchè svolgere attività motoria vuol dire anche pensare ad uno stile di vita attivo e più sano. Per questo abbiamo coinvolto diverse
università lombarde di scienze motorie che valuteranno in modo scientifico i risultati dei test. Siamo davvero felici del coinvolgimento del territorio”.

E sono sei le scuole lecchesi coinvolte nel progetto, per un totale di 131 classi. L’istituto comprensivo statale ‘San Giovanni Bosco’ di Cremeno (21 classi); l’istituto ‘Don Piero Pointinger’ di La Valletta Brianza (24 classi); l’istituto comprensivo ‘Alessandro Volta’ di Mandello del Lario (20 classi); l’istituto comprensivo statale di Missaglia (28 classi); ‘A. Bonfanti e A. Valagussa’ di Cernusco Lombardone (28 classi); l’Agostino di Ippona’ di Cassago Brianza (10 classi).

 

 

Pubblicato in: Giovani, Città, Valsassina, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati