EVENTI: AL VIA IMMAGIMONDO:
SCATTI DI UN FUTURO RUBATO
E IL TEMA DEL CAMMINO LENTO

LECCO – Un intero fine settimana dedicato al viaggio lento e scandito dal ritmo dei propri passi, l’apertura della mostra fotografica “Hijacked Education” – per la prima volta in Italia – e una serata dedicata allo scalatore Ettore Castiglioni, con la proiezione di “Oltre il confine. La storia di Ettore Castiglioni“.

Si apre così la ventitreesima edizione di Immagimondo, il festival di viaggi, luoghi e culture organizzato da Les Cultures Onlus e in programma nel lecchese dal 19 settembre al 3 ottobre. Un’edizione che, quest’anno, si inserisce nel più ampio cartellone di “Confini, frontiere, identità”, progetto che vede la collaborazione di Les Cultures e Associazione Centro Orientamento Educativo e che grazie al sostegno di Fondazione Cariplo si concretizza in 16 mesi di eventi culturali di qualità, particolarmente incentrati sul tema della marginalità sia sociale che territoriale.

In programma a partire dal 19 settembre: due settimane fitte di appuntamenti che si aprono, come ormai da tradizione, con il weekend de “I viaggi dell’anima”, accolto anche quest’anno dal comune di Civate. Due giorni, sabato 19 e domenica 20 settembre, per conoscere meglio cammini locali, nazionali e internazionali, nella convinzione che possano essere uno strumento per scoprire i territori nel rispetto dell’ambiente. A inaugurare il cartellone di eventi è, sabato 19 alle 20.45 in piazza Antichi Padri a Civate, “Incontri d’oltremare”, concerto del coro femminile Wild Flowers. Accompagnata dal percussionista Max Malavasi, la formazione propone un viaggio nella ritualità sacra di diverse tradizioni, in cui il canto-rituale prende vita in un’atmosfera ancestrale e femminile.

A seguire, alle 21.30, l’appuntamento è con la proiezione del documentario “When Tomatoes Met Wagner” di Marianna Economou. Regista greca, Marianna Economou racconta la storia di un villaggio quasi deserto e dei suoi tenaci abitanti, impegnati a resistere alla globalizzazione e alle multinazionali dell’agroalimentare coltivando miele e pomodori biologici che poi esportano in tutto il mondo. Una storia dolceamara di resilienza, determinazione e relazioni umane.

Per il secondo giorno di festival ci si dà appuntamento alle 11 all’esterno di Villa Canali, dove il presidente dell’Associazione Iubilantes Ambra Garancini e il vicepresidente della rete dei cammini Franco Grosso presentano un nuovo percorso di oltre 700 chilometri attraverso Piemonte, Lombardia e Canton Ticino e protagonista del volume “Il Devoto Cammino dei Sacri Monti” (scritto dallo stesso Grosso insieme a Renata Lodari). 30 tappe per un cammino che, per bellezza del paesaggio e valore culturale e spirituale dei luoghi, si propone come una sorta di “Santiago nostrano”. Si procede alle 14.45, sempre all’esterno di Villa Canali, con la presentazione del libro “Consigli per viandanti giardinieri”, scritto da Nora Bertolotti ed Emina Cevro Vukovic per Ediciclo Editore: un volume che propone cinque percorsi italiani, alla scoperta delle piante e di come poterle far crescere anche in un proprio spazio verde. A dialogare con l’autrice Bertolotti, presente al festival, sarà l’esperto di educazione ambientale Antonio Bossi. E sempre Nora Bertolotti sarà protagonista (alle 15.45, all’esterno di Villa Canali) anche di un laboratorio di giardinaggio che affronterà le fasi della semina, dalla pulitura del seme raccolto alla preparazione del terriccio, fino alla semina vera e propria (l’evento è gratuito. Per iscriversi scrivere a immagimondo@lescultures.it). Per la chiusura de “I Viaggi dell’Anima” appuntamento alle 17.30 di domenica (sempre all’esterno di Villa Canali), quando è atteso Stefano Catone, studioso di migrazioni e appassionato camminatore che a Immagimondo presenta il suo “Camminare. Lungo i confini e oltre” (People Editore), libro che è un viaggio lungo i “confini naturali” italiani e che propone un camminare come occasione di dialogo, di incontro, di unione tra ciò che l’uomo – non la natura – ha diviso.

Ma accanto agli appuntamenti sul cammino lento, il primo weekend di festival vede anche l’apertura della mostra fotografica “Hijacked Education”, progetto realizzato dal documentarista e filmmaker spagnolo Diego Ibarra Sánchez. Accolta dal 20 settembre al 4 ottobre 2020 nelle sale della Torre Viscontea di Lecco e con ingresso libero, la mostra racconta come guerra, violenza, estremismo, intolleranza e paura stiano spazzando via il futuro di un’intera generazione di migliaia di bambini in paesi come Pakistan, Afghanistan, Iraq, Ucraina, Siria, Libano, Colombia e Nigeria. Un reportage durato alcuni anni e i cui scatti mostrano scuole abbandonate, classi deserte, banchi impilati, bambini-soldato, studenti in esilio. Uno sguardo sulle conseguenze di guerra e violenza, tra un mondo della formazione drammaticamente fermo e un futuro che appare completamente tradito, rubato.

Tra i primi appuntamenti di questa edizione del festival, infine, anche la serata che giovedì 24 settembre (alle 20.45, al Centro Fatebenefratelli di Valmadrera) ha per protagonista la vicenda dello scalatore Ettore Castiglioni (1908 – 1944). In programma, infatti, la proiezione di “Oltre il confine. La storia di Ettore Castiglioni”, documentario diretto da Andrea Azzetti e Federico Massa. Uomo, alpinista, giusto nel tempo del male, all’indomani dell’8 settembre 1943 Castiglioni si adopera per portare in salvo oltre il confine con la Svizzera profughi ed ebrei in fuga. Una scelta, questa, che condizionerà il suo futuro e che viene ricostruita, qui, dalla voce narrante dello scrittore Marco Albino Ferrari, insieme ai due registi ospite della serata. (Prenotazione obbligatoria scrivendo a immagimondo@lescultures.it nome, cognome e numero di telefono).

Informazioni – Per conoscere il programma con tutti gli appuntamenti di questa edizione del festival visitare il sito www.immagimondo.it. Per informazioni: Les Cultures ONLUS | 0341284828 | immagimondo@lescultures.it. Per garantire la partecipazione di pubblico nel pieno rispetto delle misure di sicurezza, molti degli eventi si svolgeranno all’aperto (in caso di maltempo saranno trasferiti in locali adiacenti). Ai partecipanti sarà rilevata la temperatura corporea; sarà obbligatoria la mascherina dall’ingresso al raggiungimento del posto e comunque ogni qualvolta ci si allontani dallo stesso. Al fine di evitare assembramenti, si chiede di presentarsi con almeno 15 minuti di anticipo rispetto all’orario di inizio.

 

Pubblicato in: Cultura, Eventi, Civate, Valmadrera, Immagimondo, Città, Hinterland Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati