AD ALESSANDRIA IL LECCO
PERDE 2-1. MA IL PRIMO GOL
DEI GRIGI È “FANTASMA”

ALESSANDRIA – “Privato” dei suoi supporter (presenza limitata da restrizioni imposte dalla società di casa, tifosi ospiti accettati solo su bus organizzati), il Lecco si presenta al ‘Giuseppe Moccagatta’ di Alessandria con Capogna unica punta più Strambelli e D’Anna ad agire alle sue spalle.

Molti gli ex della partita, compreso l’allenatore bluceleste Gaetano D’Agostino.

LA CRONACA

Al 4′ Lecco vicinissimo al gol con miracolo del portiere locale Valentini su zampata di D’Anna. L’Alessandria passa in vantaggio al nono minuto tra le proteste dei blucelesti: corner, Cosenza di testa e Livieri para ma secondo l’arbitro Zucchetti di Foligno il pallone avrebbe superato completamente la linea di porta. Purtroppo in Serie C non c’è la Gol line technology e dunque 1-0 e come sovrapprezzo Carissoni si becca un ‘giallo’ per le contestazioni a questa “rete fantasma”.

Al 22′ brutta entrata di Gazzi ma per l’arbitro è semplicemente fallo. Filucchi protesta in panchina ed è giallo pure per lui. Bella parata di Livieri al 31′ su Chiarello, un minuto dopo errore in uscita della difesa bluceleste, Eusepi approfitta e calcia ma Livieri c’è. A un minuto dalla fine del primo tempo il raddoppio dell’Alessandria: Celia entra dalla sinistra e insacca con un bel diagonale.

Nella ripresa il Lecco ci prova: dopo tre minuti azione confusa con i blucelesti che riescono ad arrivare al tiro con Bolzoni. La traiettoria del tiro viene smorzata, facilitando l’intervento di Valentini. Al 54′ doppio cambio: dentro Cheddira e Moleri per Capogna e Bolzoni; ma è l’Alessandria ad andare vicinisso al terzo gol con Gazzi che sfiora il palo.

Al 57′ il Lecco accoria le distanze: grande giocata di Cheddira che serve al centro Yusupha Bobb, il centrocampista gambiano spara dal limite dell’area e fa il 2-1 a oltre mezzora dal termine. Giochi riaperti. Al 70′ ancora pericoloso Bobb che calcia di sinistro da fuori area: palla deviata in angolo. A sei dalla fine rete annullata all’Alessandria: Eusepi di testa, ma da posizione irregolare.

5 minuti di recupero, non bastano per raddrizzarla. Il Lecco perde e recrimina per un primo gol assolutamente “fantasma”.

RedSpo

 

ALESSANDRIA-LECCO 2-1
Primo tempo 2-0

ALESSANDRIA (352): Valentini; Dossena, Prestina Cosenza; Cleur (27′ s.t. Sciacca), Sulic (46′ s.t. Casarini), Gazzi, Chiarello (27′ s.t. Castellano), Celia; Martignago (15′ s.t. Arrighini), Eusepi.
A disposizione: Marietta, Sciacca, Gilli, Di Quinzio, Sartore, Gerace, Gjura, Crisanto, M’Hamsi
All. Gregucci

LECCO (3421): Livieri; Merli Sala, Malgrati, Bastrini; Carissoni, Bobb, Bolzoni (9′ s.t. Moleri), Giudici; Strambelli, D’Anna (32′ s.t. Fall); Capogna (9′ s.t. Cheddira)
A disposizione: Safarikas, Magonara, Agostinone, Migliorini, Procopio, Lisai, Maffei, Pastore, Negro.
All. D’Agostino.

ARBITRO: Zucchetti di Foligno
MARCATORI: Cosenza (AL) 9′ p.t., Celia (AL) 44′ p.t.; Bobb (LC) 12′ s.t.

 

Pubblicato in: Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati