È L’ARTE LA TESTIMONIAL 2016
DEL CALENDARIO DEI CARABINIERI.
E C’È L’AGENDA SULLA RESISTENZA

calendario carabinieri 2016 5LECCO – “L’arma è un patrimonio da salvaguardare ed è essa stessa a salvaguardia di un patrimonio storico-culturale identificato nella storia nazionale” è così che apre la presentazione del 71° Calendario dell’Arma dei Carabinieri, il comandante dei Carabinieri di Lecco, Rocco Italiano.

La salvaguardia del territorio è la missione dell’Arma e nel caso dell’Italia, definita dall’Unesco equivalente al 72% del patrimonio artistico-culturale mondiale, questa missione risulta ancor più essenziale. Per questo il tema del calendario dell’imminente 2016 sarà proprio legato all’arte. L’attenzione dei carabinieri per le arti è una componente ancestrale dell’arma, ricambiata da innumerevoli artisti che ne hanno commemorato le gesta attraverso le loro opere.

carabinieri Calen_000_Pagina_0_Pagina_31Il suggerimento per il Calendario 2016 nasce dall’opera impressionista di Monet “I papaveri”, nella quale è bastato aggiungere due carabinieri alla celebre rappresentazione per garantire all’opera una reminescenza di sicurezza e serenità. Il milione e 200mila copie vendute del Calendario, di cui 8.000 in altre lingue, sono sintomo dell’affetto e della profondità di fiducia riposti nella figura dei Carabineri ed è questo l’elemento portante della sua coesione con alcuni tra i dipinti più noti nel calendario.

carabinieri Calen_007_Pagina_13_Pagina_14La reinterpretazione di alcune opere, mediante la pittura digitale, viene giustificata dal porre al centro della questione la figura altrettanto storica e patriottica del vigilante, coerente con la scelta di diffondere la cultura dell’arte. Il percorso immaginario delle tavole reinterpreta l’evoluzione dei Carabinieri nel tempo e a questo proposito è significativa la tavola conclusiva, ispirata a René Magritte e rappresentante due militari, un uomo e una donna, i quali si dirigono verso un prodigo futuro, lo stesso futuro che sempre più donne rispetto al passato stanno intraprendendo nell’arma.

Altra novità per il 2016 l’introduzione dell’Agenda dell’Arma, dal titolo “I carabinieri nella Resistenza e nella Guerra di Liberazione”, ricca di tavole coinvolgenti e descrizioni testuali, aggiunta per ricordare il Centenario dell’entrata nella Prima Guerra mondiale e allo scopo di celebrare le gesta dei tanti carabinieri caduti per la patria.

Martina Panzeri

calendario carabinieri 16 papaveri

 carabinieri Calen_013_Pagina_25_Pagina_26

 

 

Pubblicato in: Città, Hinterland, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati