EBOLA, LA SCOPERTA SVIZZERA:
IL VACCINO È PIÙ VICINO

irb bellinzonaBELLINZONA – L’Istituto di Ricerca in Biomedicina (IRB), affiliato all’Università della Svizzera italiana (USI), e Humabs BioMed SA, azienda svizzera attiva nella scoperta e sviluppo di anticorpi monoclonali a scopo terapeutico, hanno isolato e caratterizzato due anticorpi monoclonali in grado di neutralizzare il virus Ebola a partire dal sangue di un paziente guarito dall’infezione.

I risultati sono stati ottenuti grazie alla collaborazione fra importanti istituti di ricerca a livello internazionale. Come pubblicato questa settimana su Science, uno degli anticorpi è in grado di curare da solo l’infezione letale Ebola, anche quando somministrato cinque giorni dopo l’infezione. Un secondo articolo, sempre sul numero di Science di questa settimana, identifica nuove vulnerabilità della glicoproteina del virus Ebola e rivela le basi molecolari di neutralizzazione dei virus da parte degli anticorpi isolati, fornendo nuovi indizi per lo sviluppo di vaccini.

CONTINUA A LEGGERE SU “IL CANTURINO NEWS”

 

Pubblicato in: Dal mondo, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati