ELEZIONI IN PROVINCIA/L’ALTRO
CENTRO DESTRA: “DALLA LEGA
INSULSA ANIMOSITÀ”

VILLA LOCATELLI provinciaLECCO – “Proviamo vergogna e imbarazzo per le parole così poco rispettose verso i tanti amministratori che ci hanno votato e che ci voteranno, parole aggressive alle quali rispondiamo con un atteggiamento istituzionalmente rispettoso verso quanti faranno scelte diverse, ma anche con una netta collocazione in termini di programma alternativo a questa fallimentare amministrazione”. Così i componenti della lista “Libertà e Autonomia” replicano a Lega Nord, Forza Italia e Fratelli d’Italia.

“Siamo partiti da due assunti semplici. Il primo: un giudizio fortemente negativo sull’Amministrazione provinciale uscente. Il secondo: portare avanti una lista unitaria, fuori dalle logiche dei partiti che fosse alternativa e che cogliesse l’opportunità di rovesciare i numeri in Consiglio provinciale, in modo da essere determinanti in questa fase critica per le provincie e per dare voce ai diversi territori”, proseguono. “Il tutto sotto un tetto comune di valori e di concretezza dimostrato negli anni in cui è stato possibile lavorare insieme. Ma questo tipo di disponibilità non è stato accolto”.

“E ora lascia davvero attoniti l’insulsa animosità con cui una lista animata da partiti, Lega Forza Italia e Fratelli d’Italia, attacca la nostra serena e pacata proposta per le elezioni provinciali dell’8 gennaio 2017 – continuano i candidati – Lascia attoniti che si voglia etichettare la nostra lista di amministratori di diverse estrazioni e sensibilità come appartenente a un partito. Lascia attoniti vedere come si sia sprecata, ancora una volta, un’opportunità di unitarietà adducendo pretesti lontanissimi dalle questioni pratiche e che interessano i nostri territori e i nostri amministratori, pretesti come il voto al referendum o al nuovo Governo che sono evidenti segni di un uso strumentale della politica, a spese delle necessità concrete e quotidiane dei nostri sindaci e consiglieri comunali”.

E, ancora: “Lascia attoniti vedere un’aggressione così feroce dopo che, anche nel recentissimo passato, abbiamo mantenuto un dialogo costante con l’altro gruppo in opposizione all’attuale maggioranza che siede in consiglio provinciale, condividendo con la Lega Nord specifiche tematiche, come testimoniano anche alcune prese di posizione in riferimento ai recenti fatti di cronaca su cui abbiamo presentato interrogazioni congiunte”.

Ma “Libertà e Autonomia” continua nel suo atteggiamento di apertura: “Ci auguriamo che prevalga uno spirito costruttivo, che sappia difendere i nostri territori, che sappia essere determinante nelle scelte sulle risorse e capace di traghettare l’ente provincia in questa difficile fase a cavallo tra la scellerata riforma Delrio e la sconfitta della riforma costituzionale. Continuiamo a credere che “insieme si vince” e si riesce a essere determinanti. E con questo spirito lanciamo la nostra lista e la nostra proposta, che già è stata accolta con entusiasmo da molti amministratori, così come fu largamente votata nel 2014. Fiduciosi che anche questa volta il voto degli amministratori possa confermare la validità della nostra iniziativa al di là dei partiti e recuperando il meglio delle tante esperienze civiche dei nostri comuni”.

 

 

 

Pubblicato in: politica, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati