ERVE E IL CAMPER “GALEOTTO”.
MA IL SINDACO, LO VEDRA’?

ERVE – Riceviamo e pubblichiamo questa lettera, giunta in redazione grazie ad un occasionale turista, di passaggio in quella valle in occasione di una manifestazione sportiva e che però non si è dimenticato che esiste il “diritto di cronaca”.
.
Egregio Direttore,
ieri notte mentre passeggiavo a Erve, applaudendo gli atleti che salivano verso la Capanna Monza, ho sentito alcuni visitatori che non avevano trovato posto per la loro automobile nei parcheggi del piccolo centro montano, mandare imprecazioni all’indirizzo del proprietario di un camper, parcheggiato in uno dei pochi spazi pubblici, comunali, riservati alle automobili di turisti e residenti.

camper Erve

Tendendo l’orecchio ho saputo che il camper è di un pezzo grosso del consiglio provinciale e della di lui consorte, entrambi leghisti  e di Erve.

Manco a dirlo il mugugno e il chiacchiericcio erano  palpabili e diffusi nella tenebra perché, pare, che la cosa duri da tempo. Qualcuno si chiedeva come mai il sindaco, che caracollava da ore in su e in giù per il paese, dirigendo il traffico infagottato in una vistosissima e fosforescente divisa della Protezione civile, non si fosse accorto proprio di quel camper che lì davvero non ci doveva stare. Proprio lui – diceva la gente – che anche l’anno passato aveva comminato un sacco di multe per divieto di sosta agli incolpevoli atleti e a chi stava anche di poco fuori dagli spazi, non ha visto l’unico, abusivo camper, che staziona nel parcheggio comunale?

Chissà, forse “quello lì – riferendosi al proprietario del mezzo – ha qualche santo in paradiso o avrà avuto un permesso speciale” o forse, chiosava ancora un residente che sembrava bene informato, il primo cittadino non vuole crearsi problemi con qualche “potente” locale e mantenere la pace in consiglio comunale? Ammesso e non concesso che il consiglio comunale della patria dei podisti fra Monza e il Resegone abbia qualcosa a che fare con questa storia, tutta all’italiana, più di qualcuno si chiedeva come si comporterà in futuro il sindaco, se d’ora in avanti anche altri vacanzieri o contribuenti ervesi, vorranno piazzare i loro camper nei civici parcheggi del paese. Vedrà o non vedrà, il Crespi? Una cosa è certa, girare per Erve sarà sempre più difficile. Un vero problema!!

 

 

 

 

Pubblicato in: Lettere a LeccoNews, Hinterland, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti