IL LECCO SOFFRE MA CONQUISTA
I TRE PUNTI CON LA CASTELLANA

Calcio Lecco Olginatese Buonocunto BonoLECCO – Con grande sofferenza, soprattutto nel secondo tempo, il Lecco vince (2-1) sulla Castellana penultima in classifica. Gli uomini di mister Rocco Cotroneo chiudono la partita nei primi minuti, con una doppietta di Buonocunto, ma i mantovani hanno la possibilità di guadagnare un punto nella seconda metà della ripresa.

Lecco subito in vantaggio, all’8’, grazie al fantasista che davanti al portiere avversario non sbaglia. Il numero dieci però segna con Mazzali a terra e i mantovani colpevolmente fermi, per questo nasce una feroce discussione tre le due squadre, durante la quale Buonocunto si butta a terra simulando un colpo mai ricevuto. Passano solo 3’ e Tignonsini svetta più in alto di tutti, ma non trova lo specchio per pochissimo. Al 18’ Capogna entra in area, Mariani lo sgambetta e l’arbitro non ha dubbi. Buonocunto trasforma il penalty. Da più di trenta metri Baldo tenta l’eurogol, al 27’, Bonizzi risponde bene deviando in angolo. Al 34’ prima occasione per gli ospiti con Catalano che scaglia un destro in girata da fuori area che esce di poco. Bugno, di nuca, va vicinissimo al gol  su corner (al 42’), ma la palla sfiora il montante. E 2’ dopo Tignonsini, con una girata al volo di sinistro fa la barba al palo.

Al rientro in campo Magnini, dopo pochi secondi, cerca il gol dalla distanza, alto. Cardinio, al 6’, ci prova su punizione, fuori di poco. Al 12’ Lauricella ha una grande occasione, ma solo davanti al portiere tira sull’esterno della rete. La Castellana accorcia le distanze su punizione (23’), con Magnini, che riapre la gara con una sassata dai 25 metri sul quale Pellegrinelli non è esente da colpe. Il Lecco è nel pallone più totale e 2’ dopo Pellegrinelli si fa sfuggire il pallone dalle mani e i mantovani rischiano di pareggiare, ma trovano solo l’angolo. Proprio sul corner Bertoni sfiora il palo di testa. Mambrin ci prova al 29’ dalla distanza, spaventando i tifosi, ma non centrando lo specchio. I padroni di casa si rivedono solo al 33’ con un cross di Cardinio che taglia l’area senza che Capogna ci arrivi. La Castellana domina il Lecco e al 36’ l’arbitro non sanziona un fallo di mano in area di Tignonsini che stoppa Cò. Stessa  sorte, 2’ più tardi, ma con Pasquali che tocca con un braccio. Magnini, al 40’, non trova lo specchio su punizione dal limite. La Castellana cerca il pareggio in tutti i modi, ma all’ultimo minuto è Capogna ad andare vicino al 3-1. Poi il fischio finale. Ma questo Lecco difficilmente può andare lontano.

LECCO – CASTELLANA 2-1
Primo tempo: 2-0

LECCO (4-3-3): Pellegrinelli; Pupeschi, Alushaj, Tignonsini, Bugno; Di Gioia, Baldo, Buonocunto; Rigamonti (15’ st Raiola), Capogna, Cardinio. All. Cotroneo
CASTELLANA (4-3-3): Bonizzi; Pasquali, Mambrin, Mariani, Mazzali (1’st Cò); Catalano, Bettenzana, Bertoni; Lauricella (34’ st Chitò), Magnini, Manarin (21’ st Egbulefu). All. Torresani.

Arbitro: Milardi di Torino
Marcatori: pt 8’ e 19’ Buonocunto, st 23’ Magnini
Note: ammoniti: Catalano, Baldo, Lauricella, Pellegrinelli, Pasquali, Tignonsini, Bettenzana

 

Pubblicato in: Città, Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati