MANDELLO/DIBATTITO SUI MIGRANTI TRA COMUNE E PARROCCHIE

mariani con donMANDELLO  DEL LARIO – Si intitola “Migranti: emergenza umanitaria o cambiamento epocale?” l’incontro di dibattito promosso dall’Amministrazione comunale in collaborazione con le parrocchie mandellesi per discutere con la popolazione del fenomeno della migrazione e dell’integrazione nel segno dei diritti umani.

“Si tratta di un’iniziativa importante che rientra nell’attenzione della nostra Giunta ai diritti civili e alla sensibilizzazione in materia – spiega il sindaco Riccardo Mariani – L’idea innovativa, che coinvolgerà anche altri Comuni e altre Istituzioni, vuole intavolare un dialogo sul territorio, aprendo le porte ai migranti con ricadute positive per la comunità locale sia dal punto di vista economico che culturale. Non ha senso, infatti, girare la faccia dall’altra parte quando ci si trova di fronte a un processo sempre più forte e sempre in crescita. Al contrario, è necessario interrogarsi, comprendere e governare il flusso invece di subirlo, prima che la xenofobia e altri sentimenti negativi prendano il sopravvento”.

A questo scopo, venerdì 28 febbraio alle 20.45 al teatro comunale “Fabrizio De Andrè” si svolgerà l’incontro moderato dalla giornalista mandellese Chiara Zappa, al quale parteciperanno Don Virginio Colmegna, presidente della Fondazione Casa della Carità, e Valentina Brinis, giovane sociologa e coautrice del libro “Accogliamoli tutti”, che spiegherà come trasformare un problema in una risorsa.

“Per la parrocchia, questa iniziativa ha una duplice valenza – aggiunge don Andrea Del Giorgio – Da un lato, si tratta di un’importante pista di dialogo tra diversi Enti e Istituzioni. Dall’altro, viene garantita la giusta centralità all’Uomo, per cui non contano le differenze di razza o cultura, ma semplicemente i diritti e i doveri, che sono uguali per tutti”.

Nell’ottica di questo processo di integrazione, il 17 marzo, Giornata Mondiale della Costituzione, dell’Inno e della Bandiera, a 30 giovani extracomunitari verrà conferita la cittadinanza civica dello Ius Soli. “Da anni ci prodighiamo affinché i 510 extracomunitari residenti a Mandello si integrino perfettamente nella nostra comunità – sottolinea l’assessore ai Servizi Sociali Michela Maggi – A Rongio, in particolare, la nostra attenzione si sta rivolgendo alle donne straniere, anello debole del processo migratorio, attraverso l’alfabetizzazione italiana, per consentire loro di gestire autonomamente le proprie giornate e di poter comunicare senza bisogno di un’interprete”.

Appuntamento dunque a venerdì 28 febbraio per il nuovo passaggio di questo processo.

 

 

Pubblicato in: Cultura, Lago, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti