SALTA IL CONSIGLIO COMUNALE:
LA MAGGIORANZA DISERTA L’AULA

consiglio comunale vuotoLECCO – Sarebbe dovuta proseguire con due punti all’ordine del giorno nella serata di martedì. Ma la seconda parte della seduta del consiglio comunale di Lecco non è mai andata in scena. La maggioranza, formata da Pd e Appello per Lecco ha deciso compatta di non presentarsi, senza così garantire il numero legale e facendo saltare la seduta.

I due punti all’ordine del giorno di Alessandro Magni, Sel – sulla viabilità di via Ghislanzoni – e di Giacomo Zamperini, Fdi – sul giorno del ricordo per i martiri delle foibe – non sono stati trattati e saranno inseriti nel prossimo consiglio.

Pesanti accuse dall’opposizione, soprattutto da Filippo Boscagli, capogruppo di Ncd, e da Zamperini, che criticano il danno economico oltre al mancato preavviso dei colleghi nella decisione.

Sembrerebbe che il mancato ritiro degli ordini del giorno abbia portato i consiglieri di maggioranza ad annullare la seduta.

 

Pubblicato in: Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati