VALMADRERA: MARCO RUSCONI
TORNA A CASA SENZA DOMICILIARI.
SCARCERATO L’EX SINDACO

RUSCONI MARCO2VALMADRERA – Dopo due mesi e mezzo di carcerazione preventiva nel penitenziario di Opera, il 36enne Marco Rusconi torna a casa – e con il solo obbligo di firma.

L’ex sindaco di Valmadrera ha lasciato oggi la prigione dove era stato portato lo scorso 2 aprile nell’ambito dell’operazione “Metastasi”. Il Gip del tribunale di Milano Alfonsa Maria Ferraro ha accolto infatti in pieno la richiesta di misura alternativa formulata dai difensori di Rusconi Enrico Giarda e Sergio Colombo, che hanno ricevuto la notizia stamattina.

In realtà anche gli stessi legali speravano nella concessione degli arresti domiciliari ma il giudice milanese è andato oltre le migliori aspettative: l’ex sindaco infatti avrà soltanto l’obbligo di firma presso la caserma dei Carabinieri.

Marco Rusconi ha respinto fin da subito le accuse di corruzione (l’ipotesi era quella di avere ricevuto una tangente da cinquemila euro per orientare l’appalto pubblico del Lido di Parè verso una società controllata dal clan di Mario Trovato. Gli stessi che avrebbero pagato hanno però negato l’esistenza della mazzetta, affermando invece che la gara in questione si era svolta in modo regolare.

 

 

 

Pubblicato in: Hinterland, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati