A LARIOFIERE RIPARTENZA
IN SICUREZZA CON AGRINATURA
ALL’EDIZIONE NUMERO 20

ERBA (CO) – Agrinatura, il tradizionale e consolidato appuntamento di Lariofiere per le famiglie dedicato all’agricoltura, alla natura e all’ambiente compie 20 anni e segna la ripartenza fieristica della Fondazione.

Da sempre Agrinatura favorisce la valorizzazione della filiera agricola e forestale, la promozione del turismo rurale e del patrimonio naturalistico e ambientale. Con l’iniziativa si vogliono affermare alcuni concetti cardine legati al tema agricolo, tra cui la difesa della biodiversità e la costruzione di reti territoriali che uniscono gli operatori agricoli.
L’iniziativa mira a valorizzare il territorio e le sue eccellenze naturalistiche ed enogastronomiche, focalizzando l’attenzione sul virtuoso connubio tra tradizione e innovazione.

Come spiega il presidente di Lariofiere – Fabio Dadati – “Agrinatura è espressione della valorizzazione della sfera rurale territoriale, vista come motore aggregante delle comunità che si ritrovano intorno ai temi dello sviluppo sostenibile, di un turismo green, della salvaguardia della natura e delle tradizioni ma sempre con una grande attenzione all’innovazione tecnologica. La mostra si propone di sottolineare e far emergere, soprattutto nella situazione contingente, in cui è necessario ripartire creando nuove sinergie tra i settori economici, la stretta relazione tra agricoltura e turismo, con gli operatori turistici che diventano divulgatori e promotori delle produzioni agricole territoriali, del valore del Km zero, inserendo nei propri menù e nelle varie proposte culinarie i prodotti tipici locali. Gli operatori turistici assurgono così al ruolo di ambasciatori di un’agricoltura di prossimità”.

A tali tematiche si riconduce l’evento inaugurale di questa 20^ edizione di Agrinatura, promosso da Coldiretti Como e Lecco: venerdì 2 ottobre alle 11 si affronterà il focus “Agricoltura e turismo #Ripartono insieme” in cui dialogheranno, a livello istituzionale,

Rappresentanti del comparto agricolo e turistico sullo stato dell’arte, sui progetti comuni di ripresa e le prospettive per entrambi i settori: “Quello tra agricoltura e turismo – anticipa Fortunato Trezzi, presidente della Coldiretti interprovinciale – è un legame inscindibile, da rafforzare per accrescere ulteriormente l’appeal del territorio in uno scenario in costante cambiamento: il cibo, ma anche gli itinerari tra natura e agricoltura, rappresentano una risorsa formidabile da mettere a sistema”.

Nel programma che Coldiretti Como e Lecco ha sviluppato per i tre giorni di Agrinatura troviamo una corposa proposta di percorsi di valorizzazione delle produzioni agricole territoriali:

• Showcooking con i cuochi contadini;
• AperiLario: degustazioni guidate di vini del territorio;
• Esposizione “Il bosco d’autunno…li conosci tutti i nostri funghi?”;
• Incontro sul tema “Assaggiamo l’olio lariano e impariamo a conoscerlo”;
• Esposizione “Il Lago di Como, terra di fiori e aromatiche”;
• Incontro sul tema “Nella case delle api…alla scoperta del miele”;
• Esposizione “I formaggi e stracchini lariani… e la loro storia”
• Incontri BtoB con gli operatori: “Agrinatura in agriturismo”

Per gli amanti degli alberi e dell’arboricoltura tutti i giorni dalle 16.30 alle 17.30 verrà presentato il laboratorio con dimostrazione pratica di treeclimbing “Il sistema albero – Basi di arboricoltura per comprendere l’albero in ogni sua forma”: Cos’è l’arboricoltura? Chi è l’arboricoltore? Quale lavoro svolge e che obbiettivi si pone? Quando una pianta è pericolosa? Quando e perché intervenire? Quale tipo di potatura effettuare? Cos’è una capitozzatura? Di quali strumenti si avvale un arboricoltore?

Tutti i giorni dalle 15.00 alle 16.00 verrà proposto il seminario “I benefici del verde in città”. Nasce dalla necessità di comprendere il ruolo chiave dell’elemento arboreo all’interno dei centri urbani. È destinato al cittadino che vive il patrimonio arboreo urbano ed al cittadino che ha la fortuna di possedere un patrimonio arboreo proprio. Verranno trattate tematiche quali: gli organi dell’albero, la produzione di ossigeno e l’abbattimento della CO2

Sabato 3 e domenica 4 ottobre dalle 11.30 alle 12.30 verrà proposto il laboratorio “Progettare il verde urbano. Riqualificare ed ampliare il verde urbano, investire invece di spendere” – Modelli di riqualificazione dell’esistente; come e dove progettare il nuovo; strumenti di gestione del verde urbano; l’approccio medico al verde; considerazioni economico-sociali sul verde urbano

Riguardo all’esposizione fieristica il pubblico potrà apprezzare la presenza di oltre 100 operatori con le seguenti proposte:
• Tantissime varietà di prodotti di eccellenza della nostra tradizione agroalimentare;
• Cosmesi naturale;
• Tavoli in legno;
• Legna e cippato;
• Variegate specie di rose;
• Creazioni floreali;
• Cactus e succulente da collezione;
• Piante ornamentali;
• Piccoli frutti, frutti della salute, mellifere kiwi e viti, castagni, noci, noccioli, mandorli

• Ulivicoltura;
• Animali della fattoria: conigli, galline, polli, vitelli, cavalli, pony, maialini, asini, capre, pecore;
• Valorizzazione del patrimonio naturalistico

Un’edizione per tutta la famiglia, in cui grandi e piccoli potranno vivere l’esperienza ed il fascino del mondo agricolo.

———
L’ingresso ad Agrinatura per bambini e ragazzi fino a 17 anni è gratuito; dai 18 anni il costo d’ingresso è pari a €5. Il parcheggio è gratuito.

Novità della ripresa fieristica: la nuova gestione diretta dei servizi ristorativi da parte di Lariofiere con la collaborazione di studenti e docenti del Centro di Formazione Professionale Alberghiero di Casargo. Per agevolare la conoscenza e la fruizione dei nuovi servizi ristoro, con il biglietto d’ingresso verrà corrisposto un voucher di pari valore da spendere presso il ristorante di Lariofiere.
———

Pubblicato in: Eventi, Hinterland, Economia Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati