C’ERA UN CINESE CON L’ASCIA…
ORIENTALE A PROCESSO
DOPO LA RISSA A OLGINATE

OLGINATE – Processo a Lecco con pochi precedenti analoghi, trattandosi di un diverbio finito con il lancio di un’ascia che ha ferito un 30enne calabrese, residente in provincia di Lecco.

Alla sbarra C. H., 32 anni, che al culmine della lite scoppiata cinque anni fa nel parcheggio del supermercato ‘Aumai’ a Olginate avrebbe scagliato l’accetta contro il suo “rivale” – che per questo era stato portato all’ospedale, ferito con prognosi di 5 giorni.

Entrambi furono denunciati a piede libero dai Carabinieri, intervenuti sul posto.

Il giudice monocratico del tribunale del capoluogo Chiara Arrighi, avvalendosi di un traduttore, ha sentito il testimone chiave della controversia; l’italiano è stato assolto, sorte diversa per il cinese che dovrà difendersi dall’accusa di lesioni personali. Il 29 aprile dell’anno prossimo la successiva udienza.

RedGiu

Pubblicato in: Cronaca, Hinterland, Immigrazione, Nera, Olginate Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 112021 .