PALLAMANO/GABRIELE RANDES
NUOVO PORTIERE DEL MOLTENO

MOLTENO – Secondo innesto in casa Molteno: la squadra di pallamano ufficializza infatti l’arrivo del più giovane portiere ad essere stato convocato nella nazionale italiana seniores: Gabriele Randes.

Come in altri sport, anche nella pallamano il portiere è un ruolo fondamentale, per questo il Salumificio F.lli Riva Molteno affiderà le chiavi della propria porta per la prossima stagione all’esperienza di Gabriele Randes, giocatore siciliano nato ad Alcamo il 6 maggio 1997. Un inserimento molto importante e di spessore nel roster del tecnico Alfredo Rodriguez.

“La mia passione per la pallamano comincia all’età di 6 anni. Sicuramente il fatto che mio padre fosse l’allenatore della squadra mi ha spinto a scegliere questo sport. Sin da subito mi sono innamorato della pallamano, ho anche coronato il sogno di poter rappresentare la mia città nel massimo campionato, oltre ad aver vinto alcuni titoli regionali giovanili ed aver partecipato a tre finali nazionali. Un’altra bellissima esperienza è stata quella di indossare la maglia azzurra, in quanto ho partecipato a due qualificazioni europee, una con l’under 18 e una con l’under 21 e a due campionati del Mediterraneo. Grandissima soddisfazione è stata quella di esordire con la nazionale maggiore all’età di 17 anni. Dopo il diploma ho deciso di lasciare Alcamo, approdando al Valentino Ferrara (Benevento), scelta che ho fatto sia per tornare a giocare in A1, sia per cominciare gli studi universitari. Dopo due stagioni e mezzo a Benevento sono arrivato al Gaeta, squadra in cui ho militato fino alla fine di questa stagione”.

“Molteno è una vecchia conoscenza, in quanto ci incontrammo nel girone delle finali nazionali under 20 in quel di Prato nel 2016, inoltre ho visto dal vivo la finale che ha assegnato lo scudetto proprio al Molteno nel 2017. Ho scelto questa squadra nonostante avessi ricevuto altre offerte interessanti, perché sin da subito la società si è dimostrata molto interessata a volermi nel suo progetto. Un progetto ambizioso di una società seria, con alle spalle tanti anni di esperienza. Inoltre, la possibilità di poter lavorare con un preparatore dei portieri come Gianni Breda, cosa che nella realtà pallamanistica italiana è difficile trovare, mi ha spinto a sposare questo progetto. Mi aspetto un anno sicuramente impegnativo, in quanto neopromossi, ma sicuramente non accetteremo il ruolo di comparsa, sarà una squadra con tanti ragazzi motivati e con alle spalle un allenatore di caratura internazionale, quale Alfredo Rodriguez, che saprà guidarci al meglio in questa nostra avventura”.

“Sono voglioso e determinato nel migliorarmi sempre, inoltre sono un ragazzo a cui piace fare gruppo, e sono sicuro che a Molteno troverò un gruppo unito e affiatato. In ogni partita venderemo cara la pelle, inoltre spero che al più presto possano riaprire i palasport, così da poter giocare anche davanti ai nostri tifosi che sicuramente saranno la nostra arma in più”.

 

Pubblicato in: Hinterland, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati