PALLAMANO: L’H.C. MOLTENO
CERCA CONTRO APPIANO
LA PRIMA VITTORIA IN SERIE A

MOLTENO – Per una strana combinazione, il calendario della Serie A Beretta ha riservato al Salumificio Riva Molteno un inizio concentrato in Trentino Alto Adige. In ordine: Bressanone, Appiano, Merano, Pressano ed infine Bolzano. Dopo il debutto casalingo contro il Brixen, l’H.C. San Giorgio affronterà sabato 12 settembre la formazione dell’ASV Sparer Eppan Löwen, società sportiva di Appiano sulla strada del vino, Bolzano, Alto Adige.

Abbiamo lasciato la presentazione della squadra e del match al dirigente Gianni Breda. “La società dello Sparer Eppan, è nel massimo campionato nazionale da due anni consecutivi. Classificatasi al 12° posto lo scorso anno, il team del presidente Markus Walcher ha ulteriormente rinforzato il roster mantenendo il terzino destro russo Semikov e, seppure abbia rinunciato al terzino serbo Arsenic, si è assicurato dapprima il terzino lituano Starolis, e successivamente ha trovato un accordo con la vecchia conoscenza Alex Castillo, terzino italo-dominicano di 31 anni, ottimo tiratore, che in passato aveva già militato nell’Eppan. Altro innesto interessante è quello di Omar Santinelli, centrale, uomo d’ordine e di esperienza, nel Gaeta lo scorso anno, ma che in carriera ha giocato anche ad Ancona, Mezzocorona, Malo e Siena”.

“Da non dimenticare poi il roster a disposizione del coach serbo Milijan Gagovic: la porta è ancora ben coperta dalla coppia Bortolot-Raffl; da menzionare il pericoloso ed efficace il terzino/centrale Brantsch, come pure il veloce mancino Oberrauch e il massiccio pivot Slijepcevic, valido anche in difesa. Pertanto, seppure la classifica dello scorso anno veda i Leoni nella zona bassa e quindi una concorrente diretta della squadra di Alfredo Rodriguez, dobbiamo constatare che troveremo un roster di tutto rispetto, e soprattutto con cambi e con tante frecce in faretra. Molteno che è in continua crescita, saprà fare tesoro degli errori commessi in casa sabato scorso”.

La formula di questo campionato della Serie A Beretta non prevede play off scudetto né play out retrocessione, con la prima classificata proclamata Campione d’Italia e le ultime tre squadre retrocesse in A2. Occorrerà grinta, mente lucida e determinazione ai ragazzi del Molteno.

 

Pubblicato in: Hinterland, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati