ANGELINA LODA: 100 ANNI
E DUE SOGNI NEL CASSETTO

LECCO – Nonostante le restrizioni Covid-19, agli Istituti Airoldi e Muzzi sono stati festeggiati i cento anni della signora Angelina Loda.

Lecchese, nata il 7 agosto 1920, ospite dall’ottobre 2017, la neo-centenaria in passato ha lavorato come commessa in un negozio in centro a Lecco. La sua passione è sempre stata la lettura e uno dei suoi più grandi dispiacere deriva dal fatto che i suoi occhi non le consentano più di leggere autonomamente.

Nonostante l’età, sono ancora due i sogni nel cassetto della signora: un pranzo al Ristorante Il Corazziere di Merone e la salita ai Piani d’Erna con la funivia.

Non avendo avuto figli ed essendo rimasta vedova, non ha familiari stretti. È stata così festeggiata nello spazio del Bettini dedicato agli incontri con i familiari, limitando la presenza a due suoi amici che la conoscono da molti anni e le sono sempre state vicini durante la permanenza agli Istituti.

A nome della struttura era presente la vicepresidente Rosaria Bonacina per il tradizionale omaggio floreale. La festa è poi proseguita in reparto con il pranzo speciale e la torta offerta: qui la signora ha ricevuto gli auguri dagli ospiti e dal personale del 4° piano della Residenza Bettini.

 

Pubblicato in: Cultura, Eventi, Città Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati