ANGHILERI AL SINDACO BRIVIO:
“UN ULTIMO IMPEGNO
PER I NOSTRI STUDENTI”

Sembra ormai certa la data, il 20 e 21 settembre si voterà per il rinnovo della nostra amministrazione comunale, per Lei termineranno 10 anni di impegno per la città. Fare il sindaco è certamente difficile, richiede impegno, dedizione, passione politica, capacità di ascolto, di mediazione tra interessi e opinioni diverse e alla fine capacità di decisione con la consapevolezza che qualsiasi scelta si compie raccoglierà inevitabilmente applausi e fischi.

In questi 5 anni dai banchi di consigliere comunale di opposizione a volte (molto poche) ho approvato il suo operato altre volte (quasi sempre) non ho condiviso le sue scelte.

Non ho mancato di riconoscere pubblicamente il lavoro positivo che Lei assieme alla sua Amministrazione ha svolto per affrontare la drammatica crisi sanitaria di questi ultimi mesi, un impegno che ha consentito a molti anziani di sentirsi meno soli, alle fasce più fragili dei nostri concittadini di avere i necessari aiuti e molto altro ancora.

Nel prossimo mese di settembre, se non sbaglio il giorno 14 riapriranno le scuole, negli scorsi mesi la didattica a distanza è stata di grande aiuto ma la scuola è un’altra cosa, rapporti umani, socialità, guardarsi negli occhi, insomma sentirsi vivi e parte di un progetto di vita.

La riapertura delle scuole porta con sé alcuni problemi di non semplice soluzione: i trasporti, gli spazi, le mense, il personale tanto per citarne alcuni. Nelle commissioni consiliari abbiamo già iniziato da parecchio a discuterne con la consapevolezza che ci sono competenze del Comune, della Regione e del Governo centrale e che ognuno deve fare la sua parte.

Ci sono poi altre due questioni che vorrei sottoporle, l’acquisto dei libri di testo e la chiusura delle scuole per le elezioni, il 20 e 21 settembre e se si renderà necessaria una ulteriore dopo 15 giorni per il ballottaggio.

Sarebbe importante un impegno straordinario della Sua amministrazione per risolvere queste due questioni, individuando sedi alternative per i seggi elettorali che evitino la chiusura delle scuole, penso non sia un impresa difficile nella nostra città individuare gli spazi necessari, infine i libri di testo, per molte famiglie colpite dalla crisi sarà un problema e allora perché non pensare a libri e materiale didattico gratuito per chi si trova in situazioni di difficoltà?

Magari anche ricorrendo all’aiuto di sponsor privati, la nostra città sa essere straordinariamente generosa nei momenti difficili e questo è senz’altro uno di questi momenti.

La prossima settimana presenterà il rapporto di fine mandato sarebbe bello aggiungere anche questi due impegni, per garantire a tutte e a tutti il diritto allo studio, cosi come lo prevede anche la nostra Costituzione.

La ringrazio anticipatamente per quanto vorrà fare e Le auguro buon lavoro.

Alberto Anghileri
consigliere comunale “con la sinistra cambia Lecco”.

 

Pubblicato in: politica, Città Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .